Ostacoli d’argento per Cesca ad Ancona

08 Febbraio 2015

Il giovane marchigiano sul secondo gradino del podio. Bondarenko star nella seconda giornata ai Campionati italiani juniores e promesse.

 

Gran finale ai Campionati italiani juniores e promesse indoor di Ancona, nell’ennesima edizione da record di una rassegna tricolore al Banca Marche Palas con più di 1100 atleti-gara provenienti da ogni angolo della penisola. Nei 60 ostacoli under 20 si mette al collo la medaglia d’argento Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata), che rimane in lotta per successo fino all’ultima barriera e viene preceduto solo dal reatino Leonardo Bizzoni per appena due centesimi: 8”05 contro 8”07. Il non ancora 18enne seguito dal tecnico da Luca Ciaffi abbassa così il record personale di un decimo esatto e si conferma ai vertici nazionali pur essendo al primo anno di categoria, dopo il titolo tricolore conquistato sui 110hs allievi nella passata stagione. Brillante risultato anche per Annalisa Torquati (Team Atletica Marche): la velocista di Pedaso, che si allena a Porto San Giorgio sotto la guida di Elisa Del Moro, chiude quarta nella finale dei 200 metri juniores con 25”07 e ribadisce lo stesso notevole piazzamento già ottenuto due volte tra le allieve all’aperto. Settimo posto dell’osimano Manuel Nemo (Tam) sui 60 ostacoli promesse con 8”51, ma in semifinale corre in 8”47, e di Carlo Catini (Sport Atl. Fermo) nel peso under 20 con 14.72. Un altro finalista marchigiano nei 60hs juniores: Andrea Pacitto (Collection Atl. Sambenedettese), ottavo in 8”44 che fa seguito al crono di 8”25 in semifinale. Sul gradino più alto del podio sale invece l’anconetana Martina Piergallini, oro con le compagne di squadra dell’Atletica Brescia 1950 nella staffetta 4x200 promesse.
 
Il campione del mondo e primatista europeo di salto in alto Bohdan Bondarenko arriva al Banca Marche Palas nel mezzo della mattinata. L’affetto dei ragazzi lo travolge immediatamente, ma il fuoriclasse ucraino si sottopone più che volentieri all’onda di abbracci, richieste di autografi e “selfie”. Le sue parole coinvolgono gli oltre 1000 giovani dell’atletica italiana presenti per la rassegna tricolore: “Quando sono di fianco all’asticella, e la vedo così alta sopra la mia testa, superarla mi sembra un’impresa. Poi mi allontano per fare la rincorsa, e vista da fondo pedana, qualche metro più indietro, l’asticella diventa più bassa, più accessibile. Se ho un segreto, è questo: trovare il modo per non avere paura”. (segue: http://www.fidal.it/content/Bondarenko-show-Puntate-in-alto-/54038)
 
Doppietta tricolore di Federica Del Buono: dopo il brillante successo di ieri in 4’08”87 sui 1500, la vicentina della Forestale centra il bis sugli 800 metri in 2’05”64. Per lei quattro secondi di primato personale indoor (precedente 2’09”78 nel 2013) e il quinto posto nelle liste italiane all-time under 23. Stavolta però l’assolo comincia a metà del penultimo giro quando l’azzurra si sgancia dalla trentina Irene Baldessari e lancia la sua corsa solitaria (1’35”7 ai 600) fino al traguardo.

Tra le protagoniste della giornata conclusiva della rassegna giovanile anche Ayomide Folorunso (Cus Parma). L’azzurrina, settima nei 400 ostacoli ai Mondiali juniores 2014, corre la batteria dei 200 metri in 24”20 e poi vince la finale in 24”27. Sfiorata di appena due centesimi la migliore prestazione italiana junior ovvero l’ultraventennale 24”18 di Manuela Salussola (a Genova nel 1991). Festa di famiglia sui 400 metri delle juniores con le gemelle Virginia, Serena e Alexandra Troiani (Pro Patria Arc Busto Arsizio) che salutano Ancona rispettivamente con l’oro (56”13), il bronzo (57”40) e il quinto posto (57”42). Assegnati anche i titoli di società che vedono prevalere i portacolori dell’Atletica Vicentina e le ragazze della Bracco Atletica Milano a livello juniores, mentre nella categoria promesse svettano gli uomini della Studentesca CaRiRi e le donne della Forestale.

La seconda giornata dei Campionati italiani juniores e promesse indoor

Sintesi weekend 6-8 febbraio: 10 anni Palaindoor, Campionati italiani juniores e promesse indoor


RISULTATI ATLETI MARCHIGIANI SECONDA GIORNATA
2° Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) 60hs juniores 8”38 batt., 8”21 semifinale, 8”07 finale
4. Annalisa Torquati (Team Atletica Marche) 200 juniores 25”08 batt., 25”07 finale
7° Manuel Nemo (Team Atletica Marche) 60hs promesse 8”56 batt., 8”47 semifinale, 8”51 finale
7° Carlo Catini (Sport Atl. Fermo) peso juniores 14.72
8° Andrea Pacitto (Collection Atl. Sambenedettese) 60hs juniores 8”27 batt., 8”25 semifinale, 8”44 finale
9. Martina Marinozzi, Margherita Burattini, Lara Becci, Costanza Muratori (Sport Atl. Fermo) 4x200 juniores 1’48”75
10. Lucia Paternesi Meloni (Atl. Firenze Marathon) 800 promesse 2’15”51
11. Costanza Muratori (Sport Atl. Fermo) 200 juniores 25”66 batt.
11. Nicola Cesca, Francesco Ranzuglia, Francesco Gianfelici, Massimiliano Sileoni (Atl. Avis Macerata) 4x200 juniores 1’34”07
11. Francesco Cappanera, Leonardo Malatini, Andrea Beccacece, Manuel Nemo (Team Atletica Marche) 4x200 promesse 1’33”47
12. Agnese Marucci (Team Atletica Marche) 800 juniores 2’19”78
13° Gianluca Re (Team Atletica Marche) peso juniores 13.44
14. Cosimo Carbone, Carlo Forgiarini, Alessandro Cipelletti, Mauro Grammatico (Cus Urbino) 4x200 promesse 1’36”05
18. Sofia Piergallini (Sport Atl. Fermo) asta juniores 3.00
19. Francesca Pietroni (Atl. Avis Macerata) alto juniores 1.50
21° Samuele Grasselli (Sef Stamura Ancona) 800 juniores 1’59”50
21° Leonardo Malatini (Team Atletica Marche) 60hs promesse 8”79 batt.
22° Marco Montani (Atl. Avis Macerata) 60hs promesse 8”83 batt.
27° Lorenzo Berdini (Atl. Civitanova) 800 juniores 2’05”21
n.c. Simon Nguimeya (Team Atletica Marche) triplo promesse
n.c. Caterina Santoni (Team Atletica Marche) alto juniores

File allegati:
- RISULTATI

Nicola Cesca sul podio (foto di Giancarlo Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: