PALAINDOOR | CALI' 7.39!




 

Oggi è stato il giorno di Vincenza Calì. Venticinque anni, siciliana, gareggia per le Fiamme Azzurre e, nella sua bacheca può già sfoggiare diversi successi in chiave tricolore sui 100 e 200, specialità in cui vanta dei personal best rispettivamente di 11.37 e 23.22. Senza dimenticare i due bronzi conquistati nel 2005 agli Europei Under 23 di Erfurt sui 100 e con il quartetto della staffetta. In mezzo a tutto questo una sfortunata serie di infortuni che l’avevano tenuta lontana per un po’ dalla pista, senza però mai perdere la voglia di tornare a calzare le scarpette chiodate. Ed oggi al Palaindoor di Ancona la sprinter palermitana, nonostante un fastidioso raffreddore, è tornata a correre alla grande.

 

 

Il suo esordio stagionale è stato, infatti, contrassegnato da due eccellenti riscontri cronometrici sui 60 m: 7.44 in batteria e 7.39 in finale. Performance che la proiettano direttamente al primo posto delle freschissime graduatorie stagionali indoor, ma che la candidano fin d’ora al ruolo di pretendente al titolo assoluto dei Tricolori 2008 di Genova con il sogno, neanche troppo nel cassetto, di tornare a vestire anche la maglia della Nazionale, magari proprio il 2 febbraio ad Ancona, in occasione dell’Incontro Internazionale Italia-Finlandia. La palermitana delle Fiamme Azzurre, ricondotta alla piena forma da Giorgio Frinolli, torna così a mettere nel mirino il suo personale, il 7.35 che le valse nel 2002 il record italiano Junior, e che l’aveva proposta all’attenzione generale come astro nascente della velocità. Alle sue spalle la junior Ilenia Draisci (Fondiaria SAI Atletica) con 7.52 (7.57 b), mentre nella gara maschile il più veloce di tutti è stato in batteria Marco Torrieri (Aeronautica) con 6.75, davanti al 6.79 di Andrea Luciani (Easy Speed 2000) e al 6.82 di Roberto Donati (CS Esercito). Nei 400 m da segnalare il 54.32 della 21enne Marta Milani (Atletica Bergamo 1959).

 

 

E a proposito di record italiani, sempre dal Palaindoor di Ancona arrivano i 15,85 m del triplista Daniele Greco (Atl. Bruni Pubbl. Vomano) che costituiscono anche la seconda migliore prestazione nazionale juniores all-time, mentre i 6,53 m della lunghista Valeria Canella rappresentano il nuovo e promettente limite personale della saltatrice delle Fiamme Azzurre che punta al minimo per i Mondiali Indoor di Valencia. Per restare ai salti, ma in elevazione, si è migliorata anche Elena Meuti (Cus Cagliari) che nell’alto ha sfidato e superato l’asticella fino a quota 1,85 m, mentre nell’asta maschile Matteo Rubbiani (Aeronautica) ha chiuso la sua gara a 5,10 m dopo aver tentato per tre volte i 5,30 m.

 

 

Ma in un pomeriggio caratterizzato da un’affluenza record di oltre 400 atleti da ogni angolo d’Italia, con la bellezza di 21 batterie dei 60 m e 27 serie dei 400 m, oltre a qualche inevitabile slittamento d'orario, non sono mancati nemmeno ottimi risultati da parte degli atleti delle Marche. Nello sprint in particolare evidenza Ilaria Narcisi (Tecno Adriatletica Marche) con 7.73 (7.79 b) e l’ex cadetta Yessica Stortini-Perez (Sport Atl. Fermo) sfecciata al traguardo in 7.83 (7.85 b). Davvero niente male anche il 7.91 di Marco Scalpelli (Atl. Avis-Macerata), soprattutto perché lo sprinter maceratese è al suo rientro dopo un lungo infortunio. Nei 400 m convincono, invece, Alessandro Berdini (Atl. Avis Macerata) e Leonardo Loddo (Sport Atl. Fermo) che sul doppio giro di pista hanno fermato rispettivamente il cronometro a 49.10 e 49.25. Meglio di loro due ha fatto soltanto Isalbet Juarez (Atl, Bergamo 1959) con 48.89. Promette bene, soprattutto in vista dell’appuntamento tricolore della prossima settimana, anche la specialista delle prove multiple Jennifer Massaccisi (Tecno Adriatletica Marche), autrice di 7.79 sui 60 m e di 5,81 m nel lungo. Nell’asta, infine, vola al personale con una nuova asta la promessa Riccardo Lelii (ASA Ascoli), campione italiano in carica under 23, arrivato oggi a 4,80 m, davanti a Lorenzo Catasta (Sport Atl. Fermo – 4,60 m). Nei 1500 m, infine, buona prova per l’allieva Alessia Pistlli (Atl. Avis Macerata) al traguardo in 4:47.00.

 

 

 

ATLETICA IN TV | Una sintesi del Meeting Nazionale Indoor del 20 gennaio sarà trasmessa:

- sull’emittente televisiva marchigiana èTV Marche: giovedì ore 21:30 e domenica ore 14:15

- sul canale 891 di Sky (èTV Sat):
mercoledì ore 22:00 - giovedì ore 23:30 - sabato ore 18:00

- sul digitale terrestre Canale Sport èTV (visibile in Emilia-Romagna e Lombardia sud):
mercoledì ore 23.40 - giovedì ore 5.10 - giovedì ore 18.00 - sabato ore 15.15

 



Condividi con
Seguici su: