Paralimpici: Ancona per la sfida mondiale dei lanci

26 Ottobre 2018

Al campo Italico Conti del capoluogo marchigiano, sabato 27 e domenica 28 ottobre, appuntamento con il primo World Para Athletics Winter Challenge


 

Ancona si appresta a vivere un fine settimana all’insegna dell’atletica paralimpica. Sabato 27 e domenica 28 ottobre il campo Italico Conti del capoluogo marchigiano farà da battesimo al primo evento mondiale esclusivamente dedicato ai lanci, promosso congiuntamente dalla Federazione internazionale WPA e dalla FISPES per dare lustro a questo settore in una stagione dell’anno con poche opportunità di competizione. Il World Para Athletics Winter Challenge, organizzato in collaborazione con la società Anthropos Civitanova Marche e con il patrocinio del Comune di Ancona, della Provincia di Ancona e della Regione Marche, vedrà la partecipazione di 34 atleti provenienti da 9 paesi del mondo, Italia compresa. I lanciatori paralimpici si confronteranno nelle varie gare di peso, giavellotto, disco e clava, suddivise per categorie di disabilità, e punteranno a centrare i minimi di qualificazione per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Tra le partecipazioni illustri saranno presenti i campioni europei del peso Assunta Legnante (Anthropos, F11), più volte iridata e beniamina di casa, e Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa). Il recordman italiano F33, primo nel ranking mondiale stagionale iscritto anche nel giavellotto e disco, se la dovrà vedere con i greci Lazaros Stefanidis e Angelos Tsitsipas. Nella stessa gara ci sarà anche l’oro paralimpico di Rio, Athanasios Konstantinidis. Spiccano quindi i nomi del canadese Alister McQueen, argento paralimpico e bronzo mondiale nel giavellotto F44, dello slovacco Marian Kureja, medaglia d’argento continentale a Berlino 2018 nella clava F51, e del portoghese Miguel Monteiro iscritto nel peso F40, salito sul secondo gradino del podio ai Mondiali di Londra l’anno scorso. Una delle sfide più interessanti sarà il peso femminile a categorie accorpate (F54/55/56/57) con la veterana azzurra Carmen Acunto (Sempione 82), la campionessa mondiale e paralimpica Eva Kacanu della Repubblica Ceca e la numero uno statunitense Christy Gardner. La giavellottista F54 Adriana Gardini (Polisportiva Caprioli) tornerà a gareggiare in una competizione internazionale dopo l’esperienza di Berlino.

L’evento di Ancona rappresenterà anche la chiusura della lunga stagione agonistica della para atletica nazionale con l’ultima tappa della Coppa Italia Lanci 2018. Alla finale prenderanno parte 45 atleti di 11 società che cercheranno di conquistare più punti possibili da aggiungere a quelli delle quattro prove precedenti (Campionati Invernali Lanci di Ancona, due gare interregionali, Societari di Jesolo). Nell’edizione dell’anno scorso il trofeo per il settore maschile è andato all’Athletic Terni. Al femminile è la Handy Sport Ragusa la società da battere, dopo aver conquistato la Coppa per cinque anni consecutivi.

Alla presentazione dell’evento nella sede del Comune di Ancona era presente la vicepresidente FISPES Antonella Munaro: “Siamo orgogliosi di fare da apripista a una manifestazione internazionale centrata sui lanciatori paralimpici. Ci siamo messi in gioco per aumentare le opportunità di competizione nel settore dei lanci, offrendo anche la prima chance di qualificazione per Tokyo 2020. Ancona ci vuole bene, ha un impianto sportivo ottimo sotto tutti i punti di vista e ci auguriamo che quest’evento sia il primo di tanti altri in futuro”. L’assessore comunale allo sport Andrea Guidotti dice: “Siamo felici di quest’iniziativa all’Italico Conti. La nostra città ha infrastrutture eccellenti che ci invidiano tutti e che noi intendiamo mettere a regime per eventi nazionali ed internazionali. La nostra vicinanza al mondo paralimpico è sempre forte e la promozione delle sue attività sportive è fondamentale per insegnare importanti valori ai giovani di questo territorio”. Nelio Piermattei, presidente dell’Anthropos, aggiunge: “È ormai da un anno che lavoriamo all’organizzazione del Winter Challenge e la risposta è stata migliore delle aspettative, considerando il periodo in cui si svolge. Insieme a FISPES vogliamo riproporre una seconda edizione a marzo per farla entrare di diritto nel calendario ufficiale della para atletica mondiale”.

(da comunicato FISPES - Giuliana Grillo)

File allegati:
- Iscritti e risultati
- Programma orario

Le autorità e gli ospiti intervenuti alla presentazione


Condividi con
Seguici su: