Paralimpici: finale di stagione ad Ancona

29 Ottobre 2018

La Coppa Italia lanci va agli uomini dell’Athletic Terni e alle donne dell’Handy Sport Ragusa. Nel World Para Athletics Winter Challenge, in evidenza gli azzurri Legnante e Campoccio.


 

La chiusura di stagione per l’atletica paralimpica è dedicata al settore dei lanci. Ad Ancona, in concomitanza con il World Para Athletics Winter Challenge, si ripetono i vincitori dell’anno scorso nella Coppa Italia di lanci con il successo del club Handy Sport Ragusa per le donne e dell’Athletic Terni tra gli uomini. Con 22.338 punti la società siciliana consacra il suo dominio a livello assoluto per la sesta volta consecutiva, davanti a Gela Sport e Sempione 82. Tra le prestazioni degne di nota, per la squadra ragusana, c’è il record italiano di Carmela Marino nella clava F32 con la misura di 13,34. Agnese Caon (Veneto Special Sport) centra invece il primato tricolore di 12,21 nel disco F41, migliorando di 62 centimetri il suo precedente limite ottenuto ai Societari di Jesolo. Al maschile il trofeo più prestigioso dei lanci va al team umbro che colleziona 18.357 punti e batte le avversarie Handy Sport Ragusa e Sempione 82.

Il Winter Challenge, che ha portato allo stadio Italico Conti gli atleti di nove nazioni, ha regalato ottime prestazioni di livello mondiale. Su tutti il canadese Alister McQueen, artefice della migliore prestazione mondiale stagionale nel giavellotto F64 con un lancio da 47,91. Il compagno di squadra Greg Stewart non è da meno, fissando la seconda misura mondiale dell’anno a 15,34. Per i colori azzurri buon finale di 2018 per la plurimedagliata del peso F11 Assunta Legnante (Anthropos Civitanova) che vince la sua gara con 15,63.

Anche Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa) saluta quest’anno straordinario che lo ha portato ai vertici delle liste mondiali F33 con tre risultati che avvicinano i primati personali. Il campione europeo lancia il peso a 11,82, il disco a 25,91 e il giavellotto a 24,49, a un centimetro dal suo record italiano. La giavellottista Adriana Gardini (Polisportiva Caprioli), azzurra agli Europei di Berlino, è stata invece riclassificata come F55, chiudendo con 9,15 una competizione dominata dai 20 metri esatti della bulgara Daniela Todorova, tre volte sul podio della rassegna continentale nella capitale tedesca.

(da comunicato FISPES - Giuliana Grillo)

File allegati:
- Risultati

Le premiazioni della Coppa Italia di lanci 2018 per l'atletica paralimpica (foto Mantovani/FISPES)


Condividi con
Seguici su: