SOCIETARI ASSOLUTI: I RISULTATI DEI CLUB MARCHIGIANI




 

?Un argento che vale oro? ? il titolo perfetto per l?impresa sportiva appena compiuta dai portacolori dell?Atletica Avis Macerata a Pergine Valsugana (TN). La societ? guidata dal presidente Arnaldo Porro e dal DT Franco Lorenzetti si ?, infatti, classificata al terzo posto della finale ?Argento? dei Campionati di Societ? assoluti, arrivando a sfiorare una sensazionale promozione nella serie ?Oro?, ovvero quella dei migliori club italiani, da sempre dominata dai fortissimi gruppi sportivi militari delle Fiamme Gialle e dei Carabinieri. Un risultato raggiunto con convinzione e, soprattutto, fuori da ogni pronostico, anche perch? l?Avis Macerata ? la prima squadra maschile nella storia dell?atletica marchigiana ad arrivare cos? in alto. Senza contare che, dopo la prima giornata di gare, il team marchigiano era addirittura in testa alla classifica provvisoria dei play-off. Il merito va, soprattutto, alla continuit? e? alle ottime prove degli atleti avisini che, in Trentino, non hanno avuto rivali sia nel disco che nei 400 hs, dominati rispettivamente dal lanciatore Giovanni Faloci (53,54 m) e dall?ostacolista Stefano Savi (52.39). Ma entrambi hanno contribuito al bel bottino della spedizione maceratese con un?altra medaglia a testa, d?argento nel peso per Faloci (15,97 m) e di bronzo nei 110 hs per Savi (B 14.95 ? F 15.02). 47.71 ? stato, invece, il crono che ha permesso a Filippo Reina di salire sul secondo gradino del podio dei 400 m. Palpitante arrivo al fotofinish per lo sprinter Marco Scalpelli (10.83) che si ? visto soffiare la vittoria, per appena un centesimo, da Mirko Turri (10.82) dell?Atletica Vittorio Veneto. Scalpelli, inoltre, si ? piazzato al quarto posto nei 200 m (22.01) come Francesco Canullo che ha fatto volare il suo giavellotto a 59,11 m. Doppietta sul podio, infine, per le staffette 4x100 (Nardi-Berdini-Reina-Ruffini) e 4x400 (Berdini-Ravagli-Savi-Reina), rispettivamente oro in 41.72 e argento in 3:16.09.

?

Obbiettivo promozione centrato, invece, dalla squadra femminile dello Sport Atletica Fermo che, nella finale A2 di Marano di Napoli, ha letteralmente sbaragliato il resto della concorrenza per la gioia del presidente Giovanni Giacopetti e del coach Alberto Andruszkiewicz. Bilancio stellare, soprattutto, per le staffette della quinta provincia, imbattibili sia nella 4x100 (Cenci-Scib?-Piangerelli-Vissicchio ? 48.28) che nella 4x400 (Cicconi-Picciaia-Tomassetti-Piangerelli ? 3:56.47). Da segnalare, inoltre, le belle vittorie di Alessia Tomassetti nei 400 m (57.65) e di Donata Piangerelli negli 800 m (2:11.11), dietro le quali, in entrambi i casi, si ? piazzata Simona Colapietro (57.83 - 2:12.04) dell?Atletica Avis Macerata, altro club marchigiano impegnato nei play-off di Marano. Fermane d?argento sono, quindi, state la velocista junior Francesca Ramini nei 100 m (12.58), la martellista Laura Manfucci (46,93 m), la lunghista Silvia Picciaia (5,33 m) e l?astista Valentina Pompei (3,00 m). Nei 100 hs, invece, la pi? veloce di tutte ? stata la maceratese Lara Damiani, vincitrice in 14.84. Nella stessa gara, terzo posto per Benedetta Properzi (Sport Atletica Fermo ? 15.31), che ha bissato il bronzo anche sulla pedana triplo, saltando 11,55 m. Sul podio anche l?avisina Sara Andrenelli, seconda nei 400 hs in 1:06.21, e le fermane Michela Zandri e, ancora una volta, Alessia Tomassetti, terze classificate nei 1.500 m (4:54.58) e nei 200 m (26.17).

?

Ma la citt? campana ? stata il teatro anche della finale A2 maschile che ha visto in pista e sulle pedane ben tre societ? della nostra regione. Il miglior score, alla fine, ? stato quello dell?Atletica Sangiorgese Tecnolift del presidente Pasquale Del Moro, settima, davanti alle squadre dello Sport Atletica Fermo (9^) e della neonata Atletica Fabriano-Osimo (10^). Tra i migliori risultati, spiccano quelli dell?ostacolista fermano Leonardo Loddo che, proprio su questa pista, sette giorni fa, aveva messo a segno il suo nuovo personale sui 400 hs (51.81) e che, stavolta, si ? dovuto accontentare di un 53.44, crono per lui modesto, ma comunque imbattibile. Al collo di Loddo anche la medaglia d?argento nei 110 hs in cui ha preceduto il sangiorgese Riccardo Palmieri (B 15.14 ? F 15.29), terzo classificato anche nell?alto con 1,91 m. Primo Capponi (Atl. Sangiorgese) si ?, quindi, imposto nel peso (14,98 m), cos? come Riccardo Rossi (Sport Atl. Fermo), con 6,84 m, ? stato autore del salto pi? lungo. Torna, invece, a casa con un secondo e un terzo posto il bravo Simone Monzani (Atl. Fabriano-Osimo), argento nei 400 m (49.51) e bronzo nei 200 m (22.51). Sul secondo gradino del podio anche il giavellottista Gianluca Giulianelli (Atl. Sangiorgese) grazie ad un lancio da 57,76 m. Nella staffetta 4x100, infine, argento per il quartetto dell?Atletica Sangiorgese (Palmieri-Centolanza-Catini-Reinini ? 43.06), bronzo per lo Sport Atletica Fermo (Zappelli-Mar?-Rossi-Starnini ? 43.53) e quarto posto per l?Atletica Fabriano-Osimo (Balloni-Monzani-Torcianti-Esposto ? 43.80).??

?



Condividi con
Seguici su: