San Benedetto, un super Gala' con Sara Simeoni




 

Arena gremita e notevole partecipazione di pubblico al Palariviera per il Galà dell’Atletica Sambenedettese, che domenica 4 dicembre ha celebrato un anno ricco di successi. Tecnici, giovani atleti, personalità istituzionali, ma anche tanti semplici appassionati, riuniti con una madrina d’eccezione: Sara Simeoni, oro olimpico e due volte primatista mondiale nel salto in alto, 24 titoli italiani assoluti e detentrice del record nazionale per ben 36 anni. Una campionessa che ha impreziosito la sesta edizione dell’evento fortemente voluto da Stefano Cavezzi, presidente della Collection Sambenedettese, società che dal 2005 è riuscita a rinnovare la tradizione dell’atletica sulla Riviera delle Palme. E per sottolineare l’importanza di questa realtà, non sono mancati gli interventi delle autorità politiche e sportive come il vicesindaco Eldo Fanini, l’assessore all’urbanistica e all’ambiente Paolo Canducci, l’assessore allo sport Marco Curzi, la dirigente comunale Renata Brancadori, ma anche il presidente provinciale del Coni di Ascoli Piceno, Aldo Sabatucci, il vicepresidente vicario del Comitato regionale Fidal Marche, Pasquale Del Moro, insieme ai consiglieri regionali Alberto Gatto e Vincenzo Ferretti, oltre al maestro dello sport e discobolo ex pluricampione italiano Armando De Vincentis.

Gli atleti dell'anno Michela Colli e Andrea Pacitto, insieme a Sara Simeoni e Stefano Cavezzi (foto di Alberto Archini)

A fare da colonna sonora, fin dall’inizio, le note de “Il più grande spettacolo dopo il big bang” con il travolgente entusiasmo dei giovanissimi esordienti, per arrivare al momento clou: la proclamazione degli atleti dell’anno. Per il settore maschile è stato premiato il cadetto Andrea Pacitto, quarto nella rassegna tricolore under 16 sui 100 ostacoli e vincitore di due titoli regionali, allenato da Giuseppe Giorgini. Tra le donne il riconoscimento è andato alla junior Michela Colli, campionessa marchigiana assoluta nel lancio del disco, protagonista di una considerevole crescita tecnica (sotto la guida di Riccardo Paracciani) superando la soglia dei 40 metri, e che nel club svolge anche un importante ruolo di collaboratrice. La discobola gareggia per la Tecno Adriatletica Marche, nata dalla sinergia con l’Atletica Sangiorgese Tecnolift nel settore assoluto, che in questa stagione ha potuto festeggiare uno storico quinto posto femminile alla Finale Argento dei Societari e il suo primo anno di attività al maschile. Premiati quindi gli atleti più rappresentativi della Tam, dall’ostacolista John Mark Nalocca, bronzo agli Assoluti sui 110 ostacoli, alle specialiste delle prove multiple Jennifer Massaccisi ed Enrica Cipolloni (campionessa italiana promesse di pentathlon indoor), entrambe allenate da Francesco Butteri, alle lanciatrici Aurora Narcisi (oro nel peso under 23 in sala) e Sara Pizi (bronzo tricolore promesse del martello), seguite rispettivamente da Federico Latini e Nicola Silvaggi. Per tutti potrebbe esserci presto l’opportunità di allenarsi in un impianto completamente rinnovato, con la copertura della gradinata e la realizzazione di una struttura al coperto, mentre l’amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto ha già deliberato l’impegno di spesa per l’allargamento della pista ad otto corsie.

L'impianto di San Benedetto del Tronto con la copertura della gradinata

Musiche e videoclip di grande suggestione nel corso della festa per raccontare il cammino dei giovani della Collection, a cominciare dalla squadra ragazzi che ha conquistato il titolo regionale: Jacopo Spinozzi, Floriano Cirilli, Riccardo Mercatili, Loris Manojlovic, Simone Corradetti, Flavio Ferroni, Filippo Carfagna, Riccardo Di Lorenzo, Pietro Novelli, Riccardo Messersi, Guido Lazzari. Sul palco anche i migliori cadetti, tra cui Silvia Franco, Deo Di Matteo, Giulia Cavezzi, e gli atleti che si sono distinti fra gli under 18: Anna Persiani, Valeria Marcozzi, Monica Foglia, Davide Romandini, Daniele Corazza, Vittorio Santori, Alessandro Maizzi. Senza dimenticare il prestigioso bronzo nella staffetta 4x200 promesse ai Campionati italiani indoor: Alessandro Gaetani, Ausonio Assenti, Oscar Carletti. Una serie di successi resa possibile dall’impegno della società, con il team manager Roberto Moscatelli e la coordinatrice tecnica Maria Teresa Morelli, insieme a Cristian Magno, Anna Mancini, Giuseppe Giorgini, Adalgisa Vecchiola, Daniela Piccinini, Massimo Botti, Patrizia Bruni, Ilaria Narcisi che compongono lo staff tecnico, e al fondamentale contributo degli sponsor Tecno e Call2U. In chiusura un significativo ricordo di Luigi Serresi, presidente del Comitato regionale Fidal Marche, scomparso nel mese scorso.



Condividi con
Seguici su: