Secci lancia il Banca Marche Meeting




 

Ancora un record per il pesista Daniele Secci, anzi un doppio record. In un week-end che ha visto ben 1355 presenze in gara ad Ancona, tra i meeting indoor (330 sabato, 465 domenica mattina, 422 nel pomeriggio) e i Societari di cross (138 partecipanti), il lanciatore romano ha migliorato per due volte il primato italiano juniores nel corso del Banca Marche Meeting, prima con 19.08 al quarto lancio e poi con 19.29 al sesto (serie completa: N; 18.51; N; 19.08; N; 19.29), togliendo dall’albo dei primati il nome di Maicol Spallanzani, che deteneva il limite con il 18.95 lanciato a Genova, il 6 febbraio 2005. E la stagione di Secci era iniziata con un altro record: domenica scorsa infatti, a Rieti, si era impossessato di quello all’aperto, facendo atterrare la palla di ferro da 6 kg a 20 metri esatti. Non ha ancora 18 anni, da compiere il prossimo 9 marzo, però il gigante (1.93 per 110 chili) delle Fiamme Gialle Simoni conferma pienamente quanto già fatto vedere nel 2009 da allievo, quando aveva conquistato due titoli tricolori e migliorato tutti i primati under 18 al coperto (18.86 ad Ancona) e all’aperto (20.18 con il peso da 5 kg, 18.71 con quello da 6 kg). In azzurro, l’atleta seguito da Valter Rizzi e Tommaso Mattei, dopo la finale ai Mondiali allievi di Bressanone, ha collezionato anche l’argento all’EYOF di Tampere e l’oro alla Gymnasiade di Doha. “Come prima gara indoor, va più che bene”, ha commentato Secci. “Non ero più abituato alla pedana di legno, ma la misura è molto soddisfacente, in linea con quella fatta all’aperto. Adesso parteciperò ai Campionati italiani giovanili (13-14 febbraio) e, per mettermi alla prova con l’attrezzo dei grandi, anche agli Assoluti (27-28 febbraio)”, in entrambe le occasioni di nuovo ad Ancona.

Sul rettilineo dei 60 metri, sempre al Banca Marche Meeting di domenica, c’era attesa per l’esordio stagionale del velocista Jacques Riparelli, titolare della 4x100 azzurra agli ultimi Giochi Olimpici. L’aviere corre la batteria in 6”77, ma all’arrivo accusa un risentimento al dorso del piede sinistro e decide di rinunciare alla successiva finale. Vittoria quindi per Andrea Luciani (Easy Speed 2000) in 6”81 sullo junior Francesco Basciani (Acsi Campidoglio Palatino), secondo in 6”88, mentre Julius Kyambadde (Civitanova Track Club) è quarto in 6”97. Tra le donne, sfreccia per prima Ilenia Draisci, al debutto con la maglia dell’Esercito, che con 7”45 ha la meglio sulla forestale Giulia Arcioni (7”51) e sulla compagna di squadra Jessica Paoletta (7”60, dopo un 7”56 in batteria). Ottavo posto per Ilaria Giretti (Sport Atl. Fermo) in 7”89, stesso crono dell’allieva Paola Spina (Atl. Avis Macerata), che ha vinto la finale B. Ma il tempo della Giretti è inferiore per questione di millesimi, e le vale il premio in palio per la miglior prestazione tecnica tra le atlete tesserate per società marchigiane: una carta prepagata Banca Marche, consegnata da Fabio Gentilucci, responsabile marketing di Banca Marche. Il premio maschile è andato al pesista Marco Carlini (Atl. Avis Macerata), primo tra i seniores con 15.64, e nella gara per allievi si è imposto Lorenzo Del Gatto (Sangiorgese Tecnolift), autore di 15.06, ripetendo la stessa misura lanciata una settimana fa al Romcaffè Meeting.

In evidenza, nel lungo, il campione italiano assoluto Stefano Tremigliozzi (Aeronautica), che con 7.87 al quinto salto migliora il primato personale di un centimetro. Chiara Nichetti (Italgest Athletic Club), dopo il successo di ieri sugli 800, fa suoi anche i 1500 in 4’21”74, e Federica De Santis (Esercito/Atl. Montecassiano) è prima nel triplo con 12.54. Sui 400 metri, il campione italiano allievi Lorenzo Veroli (Atl. Montecassiano) debutta tra gli juniores, ottenendo il 15° tempo assoluto (50”56) e il secondo nella propria categoria, con il toscano Filippo Costanti (48”72) a prevalere su tutti. Il meeting nazionale giovanile del mattino ha visto come protagonista Ilaria Romagnoli (Sport Atl. Fermo), che ha realizzato il nuovo primato regionale cadette nel triplo con 11.47, vincendo anche i 60 ostacoli in 9”54.

 
RISULTATI

Maschili. 60: Andrea Luciani (Easy Speed 2000) 6”81; n.p. Jacques Riparelli (Aeronautica/batt. 6”77); 400: Filippo Costanti (Terrecablate Uisp Atl. Siena) 48”72; 1500: Agostino Di Bello (Amatori Atl. Acquaviva) 4’08”57; lungo: Stefano Tremigliozzi (Aeronautica) 7.87; peso seniores (7,260 kg): Marco Carlini (Atl. Avis Macerata) 15.64; peso juniores (6 kg): Daniele Secci (Fiamme Gialle Simoni) 19.29 (primato italiano juniores); peso allievi (5 kg): Lorenzo Del Gatto (Sangiorgese Tecnolift) 15.06.

Femminili. 60: Ilenia Draisci (Esercito/Fondiaria-SAI) 7”45, 2. Giulia Arcioni (Forestale) 7”51; 3. Jessica Paoletta (Esercito) 7”60 (batt. 7”56); 400: Giulia Arcioni (Forestale) 56”57; 1500: Chiara Nichetti (Italgest Athletic Club) 4’21”74; alto: Elena Brambilla (Fiamme Azzurre) 1.80; triplo: Federica De Santis (Esercito/Atl. Montecassiano) 12.54; peso: Elena Carini (Esercito) 14.49.

 

RIEPILOGO PROSSIME DATE STAGIONE INDOOR – ANCONA 2010
30-31 gennaio: Campionati Italiani di prove multiple
7 febbraio: Klass Meeting
13-14 febbraio: Campionati Italiani allievi-juniores-promesse
19-20-21 febbraio: Campionati Italiani master

27-28 febbraio: Campionati Italiani Assoluti
6 marzo: Incontro Internazionale juniores Italia-Francia-Germania



TUTTO IL PROGRAMMA

REGOLAMENTO COMPLETO

LA SEZIONE DEDICATA AL BANCA MARCHE PALAS


Nelle foto, Daniele Secci in azione e accanto al tabellone della misura-record; più in basso, la premiazione del miglior risultato di atleti tesserati per società marchigiane: da sinistra, Ilaria Giretti (Sport Atl. Fermo), Fabio Gentilucci (responsabile marketing Banca Marche) e Marco Carlini (Atl. Avis Macerata). Foto di Maurizio Iesari.
A fondo pagina, il servizio video e l'ampia sintesi sui meeting del fine settimana, entrambi a cura di Mario Giannini.



 




Condividi con
Seguici su: