Societari, i club delle Marche piu' forti del maltempo




 

Gare combattute a Fabriano (AN), nonostante il freddo e il maltempo, per la prima prova regionale dei Campionati italiani assoluti per società di atletica. Nei 400 metri di sabato, 54”56 sotto la pioggia per la pluricampionessa nazionale Daniela Reina (Fiamme Azzurre/Atl. Avis Macerata), che precede la promessa Lara Corradini (Atl. Montecassiano), capace di migliorare nettamente il primato personale con 54”82, e la rientrante Chiara Natali (Sport Atl. Fermo), 55”48. Al maschile, successo per Filippo Reina (Atl. Avis Macerata), fratello maggiore di Daniela, che corre in 50”53. Lotta a tre nei 110 ostacoli, con Andrea Cocchi (Aeronautica/Sport Atl. Fermo) a prevalere in 14”25 (+0,2) su John Mark Nalocca (Carabinieri/Collection Atl. Sambenedettese), secondo con 14”27, e Giorgio Berdini (Aeronautica/Atl. Sangiorgese Tecnolift), 14”30. Nel rettilineo dello sprint, la più veloce è l’allieva Martina Piergallini (SEF Stamura Ancona), autrice di 12”33 (vento nullo) e già brillante protagonista nello scorso week-end, mentre al maschile primo posto per la promessa Julius Kyambadde (Civitanova Track Club) con il personal best di 10”70 (+0.1) davanti ad Alessandro Berdini (Aeronautica/Atl. Avis Macerata), 10”75, e Luca Verdecchia (Fiamme Oro/Atl. Sangiorgese Tecnolift), 10”81 che poi conduce alla vittoria la staffetta del suo club (43”04, composta anche da Luca Santori, Giorgio Berdini e Stefano Broccoletti). Al femminile, vince la 4x100 della Sport Atletica Fermo (Giulia Lattanzi, Chiara Natali, Francesca Ramini, Yessica Stortini Perez) che ferma il cronometro su 48”29, con il martello a Eleonora Zappitelli (Atl. Avis Macerata), 53.55 per imporsi su Aurora Narcisi (Tecno Adriatletica Marche), 52.53.

Nel disco, rinviato a domenica per le condizioni atmosferiche, vittoria dell’umbro Giovanni Faloci (Fiamme Gialle/Atl. Avis Macerata) con 57.95 al primo lancio, sul primatista italiano under 20, Eduardo Albertazzi (Fiamme Gialle/ASA Ascoli Piceno), 53.20, e Diego Centi (Libertas Orvieto), terzo con 53.12, mentre il martello va al carabiniere ascolano Massimo Marussi (65.17). Sui 200 metri Alessandro Berdini (Aeronautica/Atl. Avis Macerata) corre in 21”48 con vento nullo, poi nel peso 17.26 per l’altro avisino Marco Carlini, davanti a Paolo Capponi (Fiamme Oro/ASA Ascoli Piceno), 16.62, e nei 400 ostacoli 52”74 di Leonardo Loddo (Sport Atl. Fermo), sul 53”48 ottenuto da Lorenzo Veroli (Atl. Montecassiano), che sfiora il minimo per i Mondiali juniores. Completa la doppietta nel mezzofondo il marocchino Mourad Haibel (Libertas Orvieto), 13’58”94 sui 5000 metri dopo il 3’52”02 nei 1500 di sabato, con gli 800 conquistati dallo junior Leonardo Zucchini (Civitanova Track Club) in 1’54”88 e due vittorie al femminile per Sara Degli Esposti (Sport Atl. Fermo): 4’46”57 nei 1500 e 2’14”33 sugli 800. Nelle altre gare femminili, Enrica Cipolloni (Tecno Adriatletica Marche) salta 1.80 in alto, tornando su quote vicine al suo personale, invece l’asta va alla junior Alessandra Lazzari (Cus Perugia), 3.90 davanti al 3.60 di Nadia Caporaletti (Atl. Montecassiano), e infine 24”99 (-0.5) nei 200 per Lara Corradini. La classifica provvisoria a squadre della fase regionale per Marche e Umbria vede al primo posto l’Avis Macerata nel settore maschile con 20.203 punti, davanti a Libertas Orvieto (19.408) e ASA Ascoli Piceno (18.565). La Tecno Adriatletica Marche comanda tra le donne (19.607), sulla Sport Atl. Fermo (17.570).

Dalle altre sedi, giungono i successi di altri atleti marchigiani: la martellista fermana Clarissa Claretti (Aeronautica/Fondiaria-SAI) vince la prova laziale allo stadio Paolo Rosi della capitale con 65.76, e Gianluca Tamberi (Fiamme Gialle/Bruni Atl. Vomano) si impone a Pescara nel giavellotto grazie alla misura di 69.08, così come il fratello Gianmarco Tamberi nel salto in alto con 2.08.

IN TV - Giovedì 20 maggio, alle ore 21.30 su TVRS nella rubrica settimanale "Starting block", andrà in onda un'ampia sintesi della prima prova regionale dei Societari assoluti di Fabriano, che è disponibile anche sul web, in fondo a questa pagina.


Nell'immagine in alto, Enrica Cipolloni; in basso, Lorenzo Veroli (foto di Giancarlo Colombo/FIDAL) e Daniela Reina; a fondo pagina, il servizio video e l'ampia sintesi, entrambi a cura di Mario Giannini





Condividi con
Seguici su: