Sprint e salti per i 1600 del Palaindoor

01 Febbraio 2015

Ojiaku vince la sfida del lungo in un weekend di grande partecipazione ad Ancona. Miglior prestazione italiana cadette della pesarese Vandi sui 200 metri.

 

Grandi numeri di presenze nel weekend al Banca Marche Palas di Ancona, con oltre 1600 atleti-gara nell’arco delle due giornate. E anche nell’ultimo meeting domenicale che precede le rassegne tricolori, i salti catturano l’attenzione del pubblico. Stavolta per la sfida del lungo maschile vinta da Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle) che atterra a 7.87 nel secondo tentativo, avvicinando il personale (7.91 ottenuto due anni fa) mentre Stefano Tremigliozzi (Aeronautica) resta appena tre centimetri più dietro con 7.84 alla terza prova, ma davanti al 7.53 dell’altro finanziere Emanuele Catania. Scendono di nuovo in pista Matteo Galvan (Fiamme Gialle), per l’occasione sui 200 metri corsi in 21”62, e Maria Benedicta Chigbolu (Esercito), 24”53 sulla stessa distanza che vede i progressi di Martina Piergallini (Atl. Brescia 1950), promessa anconetana al personal best in 25”21, e della neojunior Costanza Muratori (Sport Atl. Fermo), quinto crono di giornata con 25”85. Sui 60 ostacoli si conferma Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) fra gli under 20 con 8”18 in finale dopo aver chiuso la batteria in 8”21, invece la gara assoluta va all’osimano Leonardo Malatini (Team Atletica Marche/8”71). Altri due successi marchigiani dalle pedane: l’astista Lorenzo Catasta, tornato in maglia Sport Atletica Fermo, con 4.60 nei confronti di Matteo Flemac (Atl. Vomano) - secondo con la stessa misura, però un errore in più alle quote precedenti - e nel triplo 12.46 della sangiorgese Silvia Del Moro (Tam), a un centimetro dal personale al coperto. Nell’alto femminile 1.80 per la svizzera Giovanna Demo.
 
Un’autentica invasione di giovani atleti al palaindoor nella mattina di domenica, con 930 atleti-gara nel meeting dedicato a ragazzi (under 14) e cadetti (under 16).

Protagonista della riunione è la cadetta Elisabetta Vandi (Atl. Avis Fano-Pesaro): vola sui 200 metri in 25”17 per realizzare la nuova miglior prestazione italiana di categoria sulla distanza. Abbassato così il 25”60 di Ambra Gatti (Modena, 2 marzo 2008) e anche il record regionale da lei stabilito un anno fa con 25”70 durante il Trofeo “Ai confini delle Marche”. La figlia d’arte classe 2000, seguita dai genitori ex azzurri Luca Vandi e Valeria Fontan, oltre che sorella della pluricampionessa italiana del mezzofondo Eleonora, si è messa al collo nella scorsa stagione l’argento dei 300 metri alla rassegna tricolore cadetti in cui è stata capitana della rappresentativa marchigiana. Tra i ragazzi, nuovo primato regionale dei 60 ostacoli per merito di Emanuele Mancini (Collection Atl. Sambenedettese) con 9”51 ritoccando il 9”68 che apparteneva a Leonardo Quarticelli (Ancona, 14 dicembre 2008). Alla manifestazione giovanile hanno partecipato società provenienti da Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Toscana, Umbria e San Marino, oltre alle Marche.
 
Mercoledì 4 febbraio andrà in scena un meeting infrasettimanale, ma il clou della prossima settimana sarà con la grande festa di venerdì 6 febbraio (ore 18) per celebrare i 10 anni del palaindoor Banca Marche Palas, poi i Campionati italiani juniores e promesse (7-8 febbraio).


Maria Benedicta Chigbolu e Martina Piergallini sui 200 metri (foto di Maurizio Iesari)


Elisabetta Vandi con Valeria Fontan

File allegati:
- RISULTATI (pomeriggio)
- RISULTATI (mattina)


Condividi con
Seguici su: