TRICOLORI PROVE MULTIPLE | OTTAVIANI D'ARGENTO




 

Uno stiramento lascia a casa il favorito della vigilia William Frullani e allora ad Ancona lo scontro al vertice per la conquista del tricolore indoor dell’eptathlon diventa una questione tra l’altro carabiniere Franco Luigi Casiean e Thomas Gallizio (SV Lana-Raika), entrambi Promesse, che concludono la prima giornata di gare con un distacco di appena 32 punti, 3.036 a 3.004. Gallizio ha avuto la meglio nei 60 m (7.27), nel lungo (7,02) e nell’alto (2,06), mentre il suo diretto avversario Casiean ha accumulato punti preziosi con il secondo posto nel peso (12,92) e nell’alto (2,03) e una serie di buoni piazzamenti in tutte le altre specialità. Al terzo e al quarto posto della classifica provvisoria dell’eptathlon assoluto ci sono, invece, Cristian Gasparro (Fiamme Azzurre – 2803) e l’altoatesino Lukas Lanthaler (SV Lana Raika – 2793). Tra gli juniores, in testa, dopo quattro prove, Michele Calvi (Atl. Montanari Gruzza) con 2823 punti.

Intanto va a Marco Perna (Asd Agg. Hinna) il primo titolo tricolore, quello Allievi, della rassegna con uno scoring finale di 3413 punti che gli vale anche la migliore prestazione italiana all-time di categoria, superando quindi il primato (3357 pt) stabilito nel 2007, sempre ad Ancona, da Matteo Piazza (Prosport Atl. Firenze), quest'anno assente per infortunio. Alle sue spalle è stata lotta fino all’ultimo tra Leonardo Ottaviani (Atl. Avis Macerata), Leonardo Bagnoli (Prosport Atl. Firenze) e Michael Cusinato (Atl. Vercelli 78). Per l’argento sono stati decisivi i 1000 m vinti dal marchigiano in 2:52.61, proiettandolo al secondo posto con 3293 punti davanti a Bagnoli (3248). Ottaviani, oltre all'argento, porta a casa anche il nuovo primato regionale della specialità e un ottimo personal best sui 1000 m di cui potrà essere fiero anche il suo tecnico Luca Ciaffi.

Domani la seconda giornata di gare con lo svolgimento di tutte le restanti prove del programma maschile e l’inizio del pentathlon femminile che vedrà in pista la campionessa italiana delle Fiamme Azzurre Elisa Trevisan che dovrà fare i conti con le toscane Francesca Doveri (Esercito) e Sara Tani (Atl. Empoli) e Laura Rendina (SAI Fondiaria). Tra le juniores sarà, invece, da seguire la sfida tra l’ex-allieva Odile Ngo Ag (GS Virtus) e la Campionessa Italiana indoor in carica Serena Capponcelli (Atl. New Star) a caccia di centimetri e punti soprattutto dalla sua specialità preferita, il salto in alto.

EPTATHLON Assoluto e Promesse

60 m: 1. Federico Nettuno (Atl. Fanfulla Lodigiani – 7.22) 2. Thomas Galizio PM (SV Lana-Raika – 7.27) – peso: 1. Marzio Viti (Carabinieri – 13,08) 2. Franco Luigi Casiean PM (Carabinieri – 12,92) – lungo: 1. Thomas Galizio PM (SV Lana Raika – 7,02) – 2. Cristian Gasparro SM (Fiamme Azzurre – 6,91) – alto:
1. Thomas Galizio (SV Lana Raika – 2,06) 2. Franco Luigi Casian (Carabinieri – 2,03).

EPTATHLON Juniores
60 m: 1. Michele Calvi (Atl. Montanari Gruzza – 7.11) – peso: 1. Matteo De Carli (Fondaz. Bentegodi – 13,61) – lungo: Stefano Combi (Ginn. Monzese – 7,09) – alto: Luca Marsi (Atl. Livorno – 1,85)

PENTATHLON Allievi
60 hs: 1. Marco Perna (Asd Agg. Hinna – 8.39) – alto: 1. Matteo Omedè (SS V. Alfieri Asti – 1,88) – peso: Alessio Leoni (La Fratellanza 1874 – 12,86) – asta: Simone Fusiani (Studentesca Ca.ri.ri. - 4,20) – 1000 m: 1. Leonardo Ottaviani (Atl. Avis Macerata – 2:52.61)

 

 

Nella foto: LEONARDO OTTAVIANI (Atl. Avis Macerata)



Condividi con
Seguici su: