Tamberi 2.34 a Colonia, record italiano!

01 Luglio 2015

Il 23enne marchigiano conquista il primato nazionale assoluto all’aperto del salto in alto nel meeting tedesco

 

Straordinaria impresa di Gianmarco Tamberi, che stabilisce il record italiano assoluto all’aperto nel salto in alto vincendo con 2.34 al meeting di Colonia, in Germania. Il 23enne anconetano di Offagna, figlio d’arte e allenato dal papà Marco, riesce quindi a battere il precedente 2.33 ottenuto quasi ventisei anni fa da Marcello Benvenuti (a Verona il 12 settembre 1989) ed eguagliato nella stagione in corso da Marco Fassinotti (11 giugno a Oslo). Con questo risultato Tamberi pareggia anche il miglior salto di sempre realizzato da un atleta italiano visto che il record nazionale indoor è di 2.34, centrato due volte da Fassinotti: la prima ad Ancona (il 23 febbraio 2014) e la seconda a Hustopece in Repubblica Ceca nello scorso inverno (24 gennaio). Nella gara di Colonia, il marchigiano delle Fiamme Gialle ha incrementato il personal best con 2.32, prima del record. Secondo posto al tedesco Eike Onnen con 2.30. Finora il miglior risultato in carriera di Tamberi era il 2.31 con cui si era aggiudicato il titolo tricolore assoluto nel 2012 a Bressanone, che gli aveva consentito di qualificarsi per i Giochi Olimpici di Londra. L’exploit arriva al culmine di una serie di gare in crescendo, iniziata con la vittoria di giovedì a Lisbona con 2.25 e proseguita domenica a Bühl (Germania) con un secondo posto a quota 2.28. Nelle liste mondiali dell’anno, Tamberi si inserisce al quinto posto per candidarsi a un ruolo da protagonista in occasione della prossima rassegna iridata di Pechino (22-30 agosto). Nel palmarès dell’anconetano ci sono già quattro finali assolute nei Campionati Europei: due volte quinto (all’aperto nel 2012, indoor nel 2013) e altre due volte settimo (outdoor nel 2014, in sala nel 2015), invece nel 2011 ha conquistato il bronzo agli Europei juniores. E’ anche il campione italiano assoluto in carica, grazie al successo ottenuto nella manifestazione tricolore all’aperto della passata stagione.

"Questa gara è stata uno tsunami!”, il commento di un incontenibile Gianmarco Tamberi, che ha scelto proprio "Tsunami", un brano dance dei DVBBS & Borgeous come colonna sonora per i suoi salti in gara. Il look invece è quello che, nato per gioco e per scaramanzia, ne ha già fatto un personaggio con la barba rasata solo sulla metà destra del viso. “Era una vita che sognavo di arrivare a certe misure! Ho fatto solo un errore a 2,24 e lì mi è arrivata la scossa e mi sono detto: "dai Gimbo adesso si sale!". E così poi ho fatto tutto alla prima: 2,28, 2,30, 2,32 e 2,34! Anche i due tentativi a 2,36 non erano affatto male, ma magari sarà per la prossima volta. Ho fatto tre gare in sei giorni e ora mi attende l'Universiade in Corea del Sud. La cosa bella è che per la prima volta mi sento libero da qualsiasi dolore o fastidio fisico. Il record è una gran cosa, ma il mio vero "goal" sono i Giochi Olimpici di Rio 2016, passando per Pechino 2015. Ho partecipato all'Olimpiade da ventenne nel 2012, ma non ho mai fatto i Mondiali".

 

Bäm! 2,34m. Italienischer Rekord!

Posted by Kölner Hochsprung Meeting mit Musik on Mercoledì 1 luglio 2015

Il video del record italiano: 2.34 per Gianmarco Tamberi


Gianmarco Tamberi (foto di Giancarlo Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: