Tamberi 2,35 record italiano indoor!

04 Febbraio 2016

Il 23enne anconetano conquista anche il primato nazionale al coperto nella gara di Banska Bystrica (Slovacchia)


 

Un’altra grande impresa di Gianmarco Tamberi. Nel meeting di salto in alto a Banska Bystrica, in Slovacchia, il 23enne anconetano vince la gara con il nuovo record italiano indoor di 2,35 alla prima prova nel suo debutto stagionale. Secondo posto per l’altro azzurro Marco Fassinotti con la stessa misura, realizzata però dopo un errore, che rappresenta anche la miglior prestazione mondiale dell’anno. E così entrambi si trovano a condividere il record nazionale al coperto, incrementato di un centimetro rispetto al 2,34 ottenuto due volte in precedenza dal torinese Fassinotti, al Palaindoor di Ancona (23 febbraio 2014 durante gli Assoluti) e a Hustopece, in Repubblica Ceca (24 gennaio 2015). Adesso Tamberi detiene entrambi i primati italiani assoluti, anche quello all’aperto di 2,37 stabilito nella scorsa stagione il 2 agosto a Eberstadt, in Germania. Il marchigiano supera la quota-record dopo uno dei consueti show con il pubblico: fa il segno della croce, si inginocchia, chiede l’applauso e si esalta, per andare oltre l’asticella. Poi si concede due tentativi infruttuosi a 2,37 e un ultimo salto a 2,40 senza successo. Finora il suo miglior risultato in sala era 2,30 proprio sulla stessa pedana di Banska Bystrica nel 2013. Questa la progressione completa in gara per l’altista della Fiamme Gialle: 2,20/1, 2,24/1, 2,27/2, 2,30/1, 2,33/3, 2,35/1, 2,37/xx-, 2,40/x. Le prossime competizioni per il figlio d’arte, allenato dal papà Marco, saranno probabilmente in Repubblica Ceca: domenica a Trinec e sei giorni più tardi, sabato 13 febbraio, a Hustopece. In attesa dei Campionati italiani assoluti indoor, che si svolgeranno al Palaindoor di Ancona nel weekend del 5-6 marzo.

Energia a non finire nelle parole di Gianmarco "Gimbo" Tamberi che nella parata iniziale pre-gara ha fatto il suo solito show con mezza barba e in dosso la canotta del suo giocatore NBA preferito Tracy McGrady: "Questa è una pedana magica! - non a caso è la stessa su cui Antonietta Di Martino nel 2011 ha impresso il 2,04 del record assoluto femminile -. Gli allenamenti mi dicevano che ero in forma, ma non pensavo di arrivare già a 2,35. E pensare che fino a 2,33 ho fatto solo 9 passi di rincorsa. 2,35 è stato il mio primo salto con 11 appoggi dopo 5 mesi. Mi sono preso un break a 2,37 e sono passato a 2,40 soprattutto per riprendere fiato. Ma se questo è l'inizio devo dire che non c'è niente male".

 

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: