Allievi: Spagna è tricolore nell'asta

20 Febbraio 2022

La saltatrice della Sport Atletica Fermo si laurea campionessa italiana under 18. Cinque medaglie per le Marche nella rassegna al Palaindoor di Ancona

 

Un’altra vittoria per le Marche dell’atletica che anche nei Campionati italiani allievi, al Palaindoor di Ancona, chiudono con cinque medaglie come nella rassegna juniores-promesse per ribadire la vitalità del settore giovanile. Nell’asta esulta Matilde Spagna, protagonista di una gara formidabile in cui si migliora due volte, supera 3.45 e conquista il titolo. La portacolori della Sport Atletica Fermo, dopo un errore iniziale a 2.80 prima di riscattarsi al secondo tentativo, riesce a piazzare una serie di ben sette salti validi a tutte le misure, da 2.95 per salire ogni volta di dieci centimetri fino alla quota vincente. Trionfo a sorpresa, perché partiva con il quarto accredito, ma per questo ancora più bello. In pochi mesi da astista (ha cominciato soltanto nella scorsa stagione all’aperto) è già sul tetto d’Italia con un progresso totale di quindici centimetri sul recentissimo personale di 3.30, seguita negli allenamenti dal tecnico Matteo Corrina in collaborazione con l’ex ostacolista Giorgio Berdini e Barbara Donzelli. Proviene dalla velocità, dopo aver praticato a lungo ginnastica artistica, e vive a Porto San Giorgio. Un salto d’oro alla prima prova, fondamentale per il successo: in tre a 3.45 ma sbaglia per due volte la veneta Giulia Busatta (Fiamme Oro) che se ne libera alla terza, come la lombarda Sara Gaspari (Interflumina È Più Pomì) che nel bilancio finale paga il primo errore alla misura di ingresso di 2.95.

In evidenza anche i saltatori, con due quarti posti al maschile. Nell’alto Riccardo Ricci (Atl. Avis Macerata), 16enne di Cingoli, pareggia il personale di 1.91 per confermarsi tra i principali specialisti a livello nazionale. Stesso piazzamento per il triplista Mattia De Angelis (Asa Ascoli Piceno) che con 13.83 atterra a soli sei centimetri dal record personale. Sempre nell’asta è sesta Rachele Tittarelli (Atl. Avis Macerata), che firma a sua volta un doppio miglioramento con 3.35. Nella staffetta 4x200 ottavo il team della Sport Atletica Fermo con Alessio Farina, Daniel Belleggia, Luca Angeloni, Davide Baioni in 1’37”77. Dopo le imprese della prima giornata non brillano la campionessa italiana degli 800 metri Virginia Bancolini (Sef Stamura Ancona), decima nei 1500 metri in 4’56”74, e la sprinter Alice Pagliarini (Atl. Fano Techfem), d’argento nei 60, che resta fuori dalla finale dei 200 con 25”61 ma il loro bilancio è comunque positivo con le medaglie già vinte.
 
RISULTATI SECONDA GIORNATA
1. Matilde Spagna (Sport Atl. Fermo) asta 3.45 pb
4. Riccardo Ricci (Atl. Avis Macerata) alto 1.91 =pb
4. Mattia De Angelis (Asa Ascoli Piceno) triplo 13.83
6. Rachele Tittarelli (Atl. Avis Macerata) asta 3.35 pb
8. Alessio Farina, Daniel Belleggia, Luca Angeloni, Davide Baioni (Sport Atl. Fermo) 4x200 metri 1’37”77
10. Virginia Bancolini (Sef Stamura Ancona) 1500 metri 4’56”74
13. Riccardo Cozzolino (Atl. Civitanova) alto 1.83
Alice Pagliarini (Atl. Fano Techfem) 200 metri 25”61 batt.

VIDEO


File allegati:
- Risultati

La premiazione dell'asta allieve (foto Grana/FIDAL)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate