Ancona, si parte: Coppari sfiora il record

07 Gennaio 2023

La lanciatrice con 13.14 avvicina il primato regionale under 20 del peso nell’appuntamento di apertura al Palaindoor. Domani due meeting con i giovani al mattino e gli assoluti nel pomeriggio

 

Nel segno dei giovani il primo meeting dell’anno al Palaindoor di Ancona. La nuova stagione inizia con una serie di risultati promettenti, a cominciare da quello ottenuto dalla lanciatrice Sofia Coppari. Sulla pedana del peso la 18enne dell’Atletica Fabriano spedisce l’attrezzo a 13.14 nel sesto e ultimo turno, per avvicinare il record regionale juniores al coperto stabilito quasi 40 anni fa da Simona Monachesi (13.22 nel 1983), con la possibilità quindi nelle prossime gare di metterlo nel mirino se si considera che nella scorsa stagione è arrivata fino a 13.74 all’aperto. A pochi giorni dalla scomparsa di Sandro Petrucci, presidente e anima del club fabrianese, la marchigiana si piazza al terzo posto nella gara vinta dalla pugliese Anna Musci che firma il personale di 15.95 per salire al quarto posto nelle graduatorie under 20 italiane di sempre in sala, a poco più di mezzo metro dal primato di 16.56 realizzato nel 1997 da Assunta Legnante.

Al maschile, sui 60 ostacoli alle spalle del romano Nicolò Giacalone (Atl. Biotekna, 8”02), secondo il sambenedettese Andrea Pacitto (Atl. Virtus Lucca) in 8”44 e terzo Sebastiano Compagnucci (Atl. Avis Macerata), ventenne di Colmurano che si porta a 8”48 in batteria per poi correre la finale in 8”52. In evidenza anche il sangiorgese Filippo Angelini (Team Atl. Marche): all’esordio da allievo si esprime subito con 8”66 in batteria mentre il successo va al romagnolo Paolo Bolognesi (Edera Atl. Forlì), 8”42 nel primo round e 8”40 in finale. Secondo posto per la pesarese Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) con 9’54”42 nei 3000 metri dietro alla pugliese Rebecca Volpe (Alteratletica Locorotondo, 9’38”35) e per la junior Ambra Compagnucci (Atl. Avis Macerata) che valica la quota di 1.67 nell’alto a tre centimetri dal personale, invece Nicole Romani (La Fratellanza 1874 Modena) supera 1.80.

Sempre nei salti, successo nel lungo della 17enne Elisa Ripari (Atl. Ama Civitanova) che incrementa il proprio limite alla misura di 5.63 e nel triplo cresce l’allievo Enock Tawiah (Team Atl. Porto Sant’Elpidio) con 13.21. In chiave nazionale, sui 60 ostacoli riesce a migliorarsi Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) in 8”27 nella batteria. Per la ventenne lombarda, quattro centesimi tolti al proprio limite diventando così la settima under 23 alltime a livello nazionale, prima di aggiudicarsi la finale in 8.34. Nel peso il siciliano Mirko Campagnolo (Milone Siracusa) debutta con la misura di 17.29 tra gli juniores. Domani la seconda giornata di gare con un doppio appuntamento: meeting giovanile al mattino, un’altra riunione assoluta nel pomeriggio.

RISULTATI

FOTO (di Davida Ruggieri)



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate