Angelini va a 200: primato regionale in 23.94

08 Giugno 2022

Al Challenge di Firenze, la junior ascolana migliora il record marchigiano under 20 e pareggia quello assoluto sulla distanza. Altri sette atleti della regione si qualificano per la rassegna tricolore di Rieti

 

Ancora un magnifico risultato per i giovani delle Marche. Vola sui 200 metri Ilenia Angelini, che corre in 23”94 (+1.4) al Challenge di Firenze. La 19enne dell’Asa Ascoli Piceno riesce nell’impresa di eguagliare il record regionale assoluto, stabilito ben 37 anni fa da Annalisa Gambelli (era il 21 luglio del 1985 a Senigallia), oltre a demolire il primato marchigiano under 20 superando nettamente il 24”17 di Elisabetta Vandi realizzato nel 2018 (il 6 maggio di quell’anno a Macerata).

Nella finale la giovane ascolana, cresciuta sotto la guida tecnica di Walter Cantalamessa, si piazza al quarto posto e conquista la qualificazione per i prossimi Assoluti di Rieti (24-26 giugno) che era in palio per i primi cinque classificati della rassegna. In batteria si era già migliorata con 24”22 (-0.1) per sei centesimi di progresso sul personale siglato a metà maggio a San Benedetto del Tronto. Una nuova soddisfazione per la sprinter, che nel 2021 ha indossato la maglia azzurra agli Europei under 20 di Tallinn e nelle ultime tre stagioni ha già vinto quattro medaglie tricolori: argento quest’inverno nei 200 indoor, bronzo l’anno scorso nei 60 in sala, due volte d’argento all’aperto sui 200 allieve (nel 2020) e nei 100 juniores.

Ma non è l’unica portacolori marchigiana a staccare il pass per la massima rassegna nazionale. Nel peso vince il montegiorgese Lorenzo Del Gatto (Carabinieri) con 18.45, mentre salgono sul terzo gradino del podio nel disco la junior Sofia Coppari (Atl. Fabriano, 47.53), negli 800 metri Ndiaga Dieng (Atl. Avis Macerata, 1’50”38) e nel martello il compagno di club Gregorio Giorgis (Atl. Avis Macerata, 64.61). Quarto posto di Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) in 16’55”27 nei 5000 metri e stesso piazzamento per la maceratese Elisabetta Bray (Cus Torino, 51’27”93), nei 400 ostacoli è quinto Lorenzo Veroli (Fiamme Azzurre) con 51”54.

File allegati:
- Risultati


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate