Asta, record italiano juniores a Fermo per l'allieva Bruni




 

Ancora un primato per l'allieva Roberta Bruni. Oggi l'astista della Studentesca CaRiRi, nel corso di una riunione nazionale presso il pistino indoor di via Leti a Fermo, ha superato quota 4,20. Appena due settimane fa a Rieti l'atleta allenata da Riccardo Balloni aveva portato a 4,10 la migliore prestazione italiana under 18 al coperto della specialità. Oggi, invece, nelle Marche la giovane reatina ha scritto il suo nome anche accanto al record della categoria superiore, quella juniores (under 20), migliorando per due volte e per un totale di 10 centimetri il 4,10 saltato il 19 febbraio del 2006 ad Ancona da Elena Scarpellini. Entrata in gara a 3,80, oltrepassato senza problemi, Roberta è passata subito a 4 metri, valicati alla seconda, per cimentarsi in seguito a 4,15, misura su cui ha avuto la meglio al terzo salto. Non contenta si è spinta a 4,20, raggiungendo l'obiettivo alla terza prova. Poi due tentativi a 4,31 (il secondo mancato di pochissimo) e un terzo a 4,35, ma senza fortuna. Da rilevare che grazie al risultato odierno la Bruni, 17 anni da compiere il prossimo 8 marzo, diventa di fatto la quarta italiana di sempre della specialità al coperto dietro ad Anna Giordano Bruno (4,50), Elena Scarpellini (4,40) e Giorgia Benecchi (4,36).


Nell'immagine, la primatista italiana under 20 dell'asta indoor, Roberta Bruni (foto di Giancarlo Colombo/FIDAL)



Condividi con
Seguici su: