Barontini boom: vola negli 800 metri!

31 Agosto 2022

Super progresso dell’anconetano in 1’44”96 al meeting di Rovereto: altri sette decimi di miglioramento dopo la finale europea, con un crono di valore mondiale

 

Fantastica chiusura di stagione per Simone Barontini. Entra in una nuova dimensione l’anconetano, che abbatte ancora il suo primato sugli 800 metri. Stavolta crolla un altro muro: al meeting internazionale di Rovereto, il 23enne mezzofondista scende fino al gran crono di 1’44”96 e toglie ben sette decimi al tempo realizzato agli Europei. Con un’ultima parte di gara in piena spinta, che lo vede recuperare quattro posizioni negli ultimi duecento metri, il marchigiano delle Fiamme Azzurre si dimostra combattivo e tutt’altro che appagato dopo aver raggiunto la finale a Monaco di Baviera. Sul traguardo è quarto in Trentino, mentre il successo va al britannico Kyle Langford che si migliora in 1’44”49.

A nove giorni dal personal best firmato alla rassegna continentale (1’45”66 per il settimo posto) ecco il salto di qualità anche dal punto di vista cronometrico per il campione d’Europa under 23 in carica: prima volta in meno 1’45” e oltre un secondo guadagnato in confronto alla passata stagione, quando aveva corso in 1’46”13. Per la terza volta quest’anno l’atleta allenato da Fabrizio Dubbini riscrive il proprio limite, già ritoccato all’inizio di luglio con il primo blitz sotto 1’46” piazzandosi sesto ai Giochi del Mediterraneo di Orano in 1’45”92. Adesso entra nella top ten italiana alltime, diventando il nono azzurro di sempre. E non è più così lontano lo standard di partecipazione per i Mondiali del 2023 a Budapest, fissato a 1’44”70, che può quindi diventare un obiettivo concreto per il prossimo anno.

File allegati:
- Risultati


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate