Barontini esordio ok, due record al Palaindoor

26 Gennaio 2020

Il mezzofondista marchigiano avvicina subito il personal best negli 800 metri in 1’48”78. Giovani scatenati ad Ancona con due primati italiani in un weekend con 2400 atleti-gara


 

Al debutto stagionale, sulla pista del Palaindoor di Ancona, record personale sfiorato negli 800 metri per Simone Barontini in un altro weekend di grande partecipazione con circa 2400 presenze-gara. L’atleta di casa accende il tifo della tribuna e chiude in 1’48”78, molto vicino al suo primato in sala di 1’48”62 realizzato l’anno scorso, quando ha vinto il terzo tricolore assoluto consecutivo. Anche la vittoria sfugge per un soffio al 21enne mezzofondista anconetano delle Fiamme Azzurre, preceduto in volata di un solo centesimo dal romeno Catalin Tecuceanu (Silca Ultralite Vittorio Veneto, 1’48”77). Nelle altre serie, si comportano bene lo junior Riccardo Saltutti (Atl. Jesi), a ridosso del personale con 1’58”32, e l’allievo Filippo Sanna (Sef Stamura Ancona), che scende a 2’01”69. Sulla pedana dell’alto è terza la filottranese Benedetta Trillini (Team Atl. Marche) con 1.73, mentre arriva un nuovo progresso dell’allieva Francesca Botnari (Sef Stamura Ancona) salita a quota di 1.65, stessa misura per Martina Cuccù (Tam).

Nei 200 metri continua a migliorarsi la junior Benedetta Boriani (Sef Stamura Ancona) in 25”46 davanti a Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo, 25”55), invece al maschile un’altra bella prova del 16enne Matteo Ruggeri (Sef Stamura Ancona) con 22”66. Crescono le allieve nei 60 ostacoli: Succes Festus (Atl. Fabriano) corre due volte in 9”11, Eva Joao Polo (Collection Atl. Sambenedettese) è alle sue spalle con 9”15. Nel meeting giovanile in luce la cadetta Alice Pagliarini (Atl. Avis Fano) con 25”47 sui 200 metri e la staffetta 4x200 allieve dell’Asa Ascoli Piceno, seconda in 1’47”11 con Sabrina Salvatori, Bianca Albertini, Ashley Varagnolo e Ilenia Angelini.

Due primati italiani per gli azzurrini. Esulta il 18enne pugliese Carmelo Musci che realizza due volte il record nazionale under 20 nel getto del peso con 20.18 e poi 20.25.

Al debutto con la maglia delle Fiamme Gialle batte il 19.99 di Sebastiano Bianchetti del 2015, diventando il primo junior italiano a superare la barriera dei venti metri con l’attrezzo da 6 kg. Nel capoluogo marchigiano, cade un limite anche al femminile: sui 1000 metri Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) riesce a centrare la migliore prestazione nazionale under 23 con 2’45”28. La non ancora ventenne romana toglie dall’albo dei primati il 2’45”69 di Romina Rastelli, datato 2001, nella gara vinta da Giulia Aprile (Esercito) in 2’44”28 con il terzo posto dell’altra promessa Martina Tozzi (Fiamme Gialle, 2’45”93). Nei 200 metri sfreccia Giulia Riva (Fiamme Oro) in 23”74, con tre decimi abbondanti di progresso che vale la nona posizione nelle graduatorie italiane alltime a livello assoluto, per una volata vincente nei confronti di Irene Siragusa (Esercito, 24”01). Buona la prima nel salto in lungo di Gabriele Chilà, atterrato al personale indoor di 7.83: è la seconda prestazione in carriera per il 22enne appena entrato nelle Fiamme Gialle, che ha fatto meglio solo quando ha vinto la medaglia di bronzo agli Europei under 23 della scorsa estate con otto metri esatti. L’azzurro Hassane Fofana (Fiamme Oro), semifinalista ai Mondiali di Doha, apre la sua stagione con 7”83 in finale sui 60 ostacoli. Nella gara assoluta del peso, 18.98 di esordio per Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro).

VIDEO | ANCONA INDOOR - domenica 26 gennaio 2020 (pomeriggio)


VIDEO | ANCONA INDOOR - domenica 26 gennaio 2020 (mattina)

File allegati:
- Risultati (pomeriggio)
- Risultati (mattina)
- Tutte le foto (di Leonardo Sanna)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate