Cadetti e ragazzi ok a San Benedetto

02 Maggio 2022

Doppiette di Pagliarini, Ghergo, Doria e Smiriglia tra gli under 16. Al femminile bis per Gray e Maltoni, si migliorano Cardinali e Maroncelli. Nel martello assoluto 72.85 di Olivieri

 

Buona la prima per i giovani delle Marche nella prova inaugurale dei Campionati di società cadetti (under 16) e del Campionato Cinque Cerchi ragazzi (under 14) a San Benedetto del Tronto. Nella manifestazione, inserite anche gare assolute come quella del martello con Giorgio Olivieri: il carabiniere sangiorgese, campione italiano invernale, lancia a 72.85 e compie un passo avanti rispetto al 72.66 di inizio aprile a Fermo. Tra gli under 16 al comando nelle classifiche provvisorie i cadetti dell’Atletica Avis Macerata e le cadette della Collection Atletica Sambenedettese, club organizzatore dell’evento. Ancora in evidenza lo sprinter Francesco Pagliarini (Atl. Fano Techfem) che domina gli 80 metri in un notevole 9”26 (-0.2), dopo l’eccellente 9”10 di tre settimane fa, e poi cresce nei 300 con 37”84. Doppietta tra le barriere per Matteo Ghergo (Atl. Osimo), capace di migliorarsi nei 100 ostacoli in 14”60 e sui 300hs con 42”36. Concede il bis anche Leonardo Doria (Atl. Civitanova) nel mezzofondo, correndo in 2’52”90 sui 1000 e 6’42”32 nei 2000 metri. Sulle pedane dei lanci è invece Michele Smiriglia (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) ad aggiudicarsi due vittorie individuali, con 43.97 nel giavellotto e 11.22 nel peso, oltre al primo posto nella staffetta 4x100 come secondo frazionista insieme a Michele Tassetti, Filippo Angelini e Tommaso Fidani in 48”01. Dai salti arrivano quindi i successi di Filippo Angelini (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) nel triplo con 11.41, nell’alto di Marco Colletta (Sef Stamura Ancona) a 1.60, nell’asta Alessio Collini (Collection Atl. Sambenedettese) sale a 2.80 e nel lungo Diego Cossignani (Atl. Ama Civitanova) atterra a 5.18 (-0.8). Ecco gli altri vincitori: martello per Simone Falcetta (Atl. Avis Macerata, 33.68), disco a Riccardo D’Angeli (Cus Urbino, 21.14), nei 1200 siepi Gabriele Tarini (Atl. Fabriano) in 4’05”50 e sui 5000 di marcia Riccardo Picchio (Atl. Osimo) con 29’00”08.

Al femminile spiccano i progressi di Sofia Cardinali (Sport Atl. Fermo) nell’asta, per la prima volta a quota 3.00, e di Rosa Lou Maroncelli (Atl. Fano Techfem) che scende a 46”88 sui 300 ostacoli. Due volte al primo posto India Gray (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti): nel lungo saltando 5.22 (+0.2) e nell’alto con 1.57, a pari merito con Elena Marchionni (Collection Atl. Sambenedettese). La staffetta più veloce in 51”61 è la 4x100 della Sport Atletica Fermo con Cecilia Induti, Giada Marcaccio, Angelika Brillarelli e Caroline Escobar, classe 2008, che prevale sugli 80 in 10”52 (-1.2). Esordio vincente nel martello di Aurora Giardinieri (Asa Ascoli Piceno) con 41.71 alla prima gara della carriera. Nel mezzofondo Sara Maltoni (Atl. Fabriano) si migliora su entrambe le distanze: 2000 metri in 6’57”17 e anche nei 1000 con 3’13”71. Se nel triplo vince Cristina Mignini (Collection Atl. Sambenedettese) realizzando la misura di 10.22, non è da meno la gemella Serena Mignini (Collection Atl. Sambenedettese) a svettare con 10.82 sulla pedana del peso. Negli 80 ostacoli 12”72 per Bianca Sulzer (Atl. Avis Macerata), sui 300 piani Flavia Sciamanna (Asa Ascoli Piceno) si porta a 45”38, mentre nel disco Teresa Ninno (Atl. Fabriano) allunga a 25.86 e nel giavellotto Sophia Zaini (Asa Ascoli Piceno) lancia a 24.64, poi nei 1200 siepi Gaia Marziali (Team Atl. Porto Sant’Elpidio) chiude in 5’11”30 e sui 3000 di marcia Maddalena Fidani (Atl. Sangiorgese Rocchetti) in 22’03”19.

Nella categoria ragazzi doppietta di Leonardo Drachuk (Sef Stamura Ancona), davanti a tutti sui 60 ostacoli in 9”72 e nel tetrathlon a 2557 punti, con successi anche per Manuel Rogani (Sef Stamura Ancona) in 1’49”30 nei 600 metri, Alessandro Felicioni (Collection Atl. Sambenedettese) con 1.50 nell’alto e Gabriele Maria Di Lecce (Atl. Avis Macerata), 48.23 nel vortex. Tra le ragazze vincono atlete di cinque società diverse: Valentina Pecoraioli (Atl. Fano Techfem) in 10”05 sui 60 ostacoli, Rebecca Spano (Team Atl. Porto Sant’Elpidio) con 1’59”76 nei 600 metri, Beatrice Stagnaro (Atl. Avis Macerata) a 1.38 nell’alto, Lucia Giammarini (Atl. Ama Civitanova) con 36.15 nel vortex e Alice Sofia Galante (Cus Urbino) che totalizza 2703 punti nel tetrathlon.

File allegati:
- Risultati


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate