Kipchoge senza confini, record a Berlino

25 Settembre 2022

Nella maratona della capitale tedesca, il due volte campione olimpico keniano con 2h01:09 toglie mezzo minuto al suo primato del mondo sui 42,195 chilometri dopo quattro anni

 

Ancora lui, ancora a Berlino. Nuova impresa di Eliud Kipchoge che abbatte il suo record mondiale nella maratona con il tempo di 2h01:09 e migliora di mezzo minuto il primato stabilito quattro anni fa, il 16 settembre del 2018, sulle strade della capitale tedesca. È sempre più nella leggenda il 37enne keniano, doppio campione olimpico dei 42,195 chilometri. Per quasi metà gara è protagonista di una corsa in solitaria, dal 25° km in avanti, quando si ferma l’ultimo pacemaker, ma stavolta dopo un avvio velocissimo. Fino a quel momento il gruppo di testa era riuscito a viaggiare su ritmi mai visti con un clamoroso passaggio sotto l’ora alla mezza (59:51) sognando quindi la possibilità di far cadere il muro delle due ore in maratona. Una barriera violata soltanto nella gara non ufficiale del 2019 a Vienna, dove Kipchoge aveva corso in 1h59:41 con lepri a rotazione e rifornimenti liberi.

2:52 AL KM - Nonostante l’inevitabile flessione nella seconda parte, il fenomenale africano prosegue con la sua caratteristica azione di corsa, efficace ed elegante, per mantenere un’andatura formidabile e chiudere alla sensazionale media di 2:52 ogni mille metri. La maratona di Berlino si conferma culla dei record: ottavo consecutivo e nono in totale nella storia. Per Eliud è invece la vittoria numero 15 su 17 maratone disputate in carriera e il quarto successo in questa gara, dopo quelli del 2015, 2017 e 2018. Staccato di quasi cinque minuti l’altro keniano Mark Korir (2h05:58), poi due etiopi: Tadu Abate, terzo in 2h06:28, e Andamlak Belihu, l’ultimo a rimanere agganciato al leader e quarto sul traguardo con 2h06:40.

DONNE - Risultati da urlo anche al femminile. Trionfa con un super crono la 28enne etiope Tigist Assefa, 2h15:37 per diventare la terza donna di sempre. Partiva da outsider, alla sua seconda maratona (2h34:01 quest’anno a marzo) dopo essersi dedicata in passato all’attività su pista (1:59.24 di personale sugli 800 metri), e demolisce il record della manifestazione che era di 2h18:11 firmato dalla keniana Gladys Cherono sempre nel 2018. Per il secondo posto Rosemary Wanjiru (Kenya, 2h18:00) precede di appena tre secondi Tigist Abayechew (Etiopia, 2h18:03).


I TEMPI DI PASSAGGIO DI ELIUD KIPCHOGE

  Berlino 2022 Berlino 2018
5 km 14:14 14:24
10 km 28:23 29:01
15 km 42:33 43:38
20 km 56:45 57:56
21,097 km 59:51 1h01:06
25 km 1h11:08 1h12:24
30 km 1h25:40 1h26:45
35 km 1h40:10 1h41:12
40 km 1h54:53 1h55:32
42,195 km 2h01:09 2h01:39


Cronologia recente del record mondiale nella maratona uomini
2h12:00 Morio Shigematsu (JPN) Chiswick, 12 giugno 1965
2h09:36.4 Derek Clayton (AUS) Fukuoka, 3 dicembre 1967
2h08:33.6 Derek Clayton (AUS) Anversa, 30 maggio 1969
2h08:18 Robert de Castella (AUS) Fukuoka, 6 dicembre 1981
2h08:05 Steve Jones (GBR) Chicago, 21 ottobre 1984
2h07:12 Carlos Lopes (POR) Rotterdam, 20 aprile 1985
2h06:50 Belayneh Dinsamo (ETH) Rotterdam, 17 aprile 1988
2h06:05 Ronaldo da Costa (BRA) Berlino, 20 settembre 1998
2h05:42 Khalid Khannouchi (MAR) Chicago, 24 ottobre 1999
2h05:38 Khalid Khannouchi (USA) Londra, 14 aprile 2002
2h04:55 Paul Tergat (KEN) Berlino, 28 settembre 2003
2h04:26 Haile Gebrselassie (ETH) Berlino, 30 settembre 2007
2h03:59 Haile Gebrselassie (ETH) Berlino, 28 settembre 2008
2h03:38 Patrick Makau (KEN) Berlino, 25 settembre 2011
2h03:23 Wilson Kipsang (KEN) Berlino, 29 settembre 2013
2h02:57 Dennis Kimetto (KEN) Berlino, 28 settembre 2014
2h01:39 Eliud Kipchoge (KEN) Berlino, 16 settembre 2018
2h01:09 Eliud Kipchoge (KEN) Berlino, 25 settembre 2022


SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate