Fabriano tricolore con le multiple

04 Giugno 2021

Nelle Marche, sabato 5 e domenica 6 giugno, la rassegna nazionale juniores e promesse di decathlon ed eptathlon. In palio quattro titoli italiani

 

Weekend tricolore a Fabriano, sabato 5 e domenica 6 giugno, per i Campionati italiani juniores e promesse di prove multiple. Sulla rinnovata pista azzurra dello stadio comunale, attesi tanti giovani talenti nell’evento organizzato dall’Atletica Fabriano che riporta nelle Marche una rassegna nazionale all’aperto. Al femminile nell’eptathlon under 23 in gara Marta Giaele Giovannini (Atl. Livorno), protagonista dell’inverno per aver conquistato il titolo italiano assoluto del pentathlon indoor ad Ancona e quello della categoria promesse a Padova, mentre poi è cresciuta anche all’aperto con 5413 punti. Si rinnova la sfida con la genovese Sara Chiaratti (Trionfo Ligure), a sua volta classe 2001, che nella stessa occasione si è portata a quota 5280, poco più di un mese fa a Livorno. Un duello che va avanti dalla scorsa stagione, in quel caso tra le juniores. A difendere il titolo è invece Rebecca Scardovi (Atl. Lugo) che vinto l’ultima edizione a Grosseto davanti a Chiara Sala (Gs Ermenegildo Zegna), attesa di nuovo al via. Tra le pretendenti alle posizioni di vertice anche l’ex tricolore allieve Teuta Cala (Nissolino Sport), rientrata quest’anno con uno score di 4873, l’altoatesina Linda Maria Pircher (Sv Lana Raika) e un’altra debuttante nella categoria come Elisa Tosetto (Safatletica Piemonte).

Nel decathlon maschile degli under 23 non ci sarà per un fastidio fisico il campione indoor Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana), alla ricerca della migliore condizione verso gli Assoluti di fine mese a Rovereto. In pole position scatta quindi Lorenzo Modugno (Pol. Triveneto Trieste), 6806 punti a metà maggio a Firenze, per vedersela con Simone Ronzoni (Atl. Imola Sacmi Avis) e Amar Kasibovic (Atl. Vicentina), entrambi sul podio tricolore nella rassegna al coperto, ma anche con Alessandro Arrius (Osa Saronno Libertas), al primo anno in questa fascia di età.

Da seguire con attenzione il decathlon juniores per la presenza di Alessandro Sion (Safatletica Piemonte) che a fine aprile è diventato il secondo under 20 italiano di sempre con l’attuale programma della specialità, totalizzando 7284 punti ad Alessandria, dopo aver vinto il titolo in sala. Non mancheranno gli avversari: il campione in carica Yoro Menghi (La Fratellanza 1874 Modena), gli altri medagliati al coperto Simone Santini (Sport Race) e Massimo Bano (Atl. Nevi), il primatista allievi indoor Lorenzo Pezzolato (Fiamme Oro Padova) e Tino Ferrighetto (Gs La Piave 2000). Nell’eptathlon, sempre tra le under 20, punta a un altro successo tricolore anche Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta) sulla scorta del debutto stagionale a 5063 punti. Non è nel programma delle multiple, ma di recente la 17enne veneziana ha compiuto un deciso progresso nel “suo” salto triplo con 13,39. La principale antagonista potrebbe essere la trentina Giulia Riccardi (Gs Trilacum), come nella rassegna indoor dove per il secondo posto ha preceduto Elisabetta Baldelli (Atl. Capanne Pro Loco Athletic Team), mentre a causa di un risentimento muscolare ha dovuto rinunciare Martina Cuccù (Team Atl. Marche) a scopo precauzionale. Per le Marche, in gara il campione regionale Mattia Polini (Collection Atl. Sambenedettese) nel decathlon juniores maschile.

File allegati:
- Iscritti e risultati

Mattia Polini (foto di Davida Ruggieri)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate