Fermo, allievi e cadetti subito ok




 

Al via con il piede giusto la stagione all’aperto per i giovani atleti delle Marche. Nella prima fase regionale dei Campionati nazionali di società su pista per allievi e cadetti, organizzata nell’impianto di Fermo, arrivano già buoni riscontri. In particolare dalle gare di velocità femminile, grazie al successo di Martina Buscarini (Sef Stamura Ancona) sui 200 metri under 18, corsi nel tempo di 24”97 con vento quasi nullo (+0.1). Un netto progresso per la sprinter dorica, vicecampionessa italiana allieve della 4x100 nella passata stagione insieme alla compagna di squadra Martina Piergallini, che stavolta giunge terza in 25”33, preceduta da Roberta Del Gatto (Sport Atl. Fermo), 25”17. E proprio la Del Gatto, argento tricolore quest’inverno nei 60 indoor, si aggiudica la volata sui 100 metri con 12”24 (-0.3), davanti alla Piergallini, 12”37, e alla Buscarini, 12”40. Tra gli allievi, in evidenza Manuel Nemo: il saltatore in alto dell’Atletica Osimo supera la quota di 2.00, migliorando il record personale di cinque centimetri, mentre il pesista Lorenzo Del Gatto (Tecno Adriatletica Marche) si conferma lanciando 17.92, a soli tre giorni di distanza dal suo nuovo primato regionale di 18.50, ottenuto a San Benedetto del Tronto giovedì scorso. Sempre nella rassegna di Fermo, doppietta per la mezzofondista Elisa Copponi (Atl. Maxicar Civitanova), prima sugli 800 in 2’22”30 e nei 1500 con 4’49”08, e per il velocista Jean Colmenarez Feliz (Sef Stamura Ancona), 11”24 sui 100 metri e 23”11 nella distanza doppia, invece sui 5000 metri di marcia si impongono Michele Antonelli (Atl. Avis Macerata), 23’17”44, e Veronica Botticelli (Tecno Adriatletica Marche), 26’47”03. Nelle gare ad ostacoli, 15”64 di Arturo D’Andrea (Cus Urbino) sui 110hs e 15”49 al femminile di Maria Lina Antinori (Atl. Avis Macerata) nei 100hs. La 4x100 va in 50”40 alla Sef Stamura Ancona (Camilla Musciano, Martina Piergallini, Giorgia Giaccaglia, Martina Buscarini), club che si aggiudica anche il salto in lungo con Eleonora Luini (5.30).

Di scena anche la categoria under 16, dove si fa notare ancora una volta Eleonora Vandi: la quindicenne dell’Atletica Avis Fano-Pesaro, neoprimatista italiana dei 500 e dei 1000 metri, in quest’occasione si esibisce sui 300 con un notevole 40”58. La palma del miglior cadetto spetta invece a Federico Petrelli (Atl. Sangiorgese Tecnolift), primo nel martello con 55.17, mentre si comportano bene anche l’astista Sofia Piergallini (2.80) e il pesista Carlo Catini (14.53), entrambi della Sport Atl. Fermo. Nel mezzofondo si segnalano le doppiette 1000-2000 di Elia Ciccalè (Atl. Maxicar Civitanova) e Mamadou Binta Diallo (Atl. Avis Macerata), con il bis che riesce anche alla lanciatrice Giulia Miraglia (Atl. Recanati), tra peso e giavellotto.

Nelle classifiche per società, dopo la prima fase, al comando Atletica Avis Macerata (allievi), Sef Stamura Ancona (allieve), Atletica Sangiorgese Tecnolift (cadetti e cadette). La kermesse, nonostante il gran numero di gare, si è chiusa in perfetto orario nelle due giornate, per merito dello staff locale della Sport Atletica Fermo, e ha visto uno speaker d’eccezione: l’ostacolista John Mark Nalocca, più volte campione italiano sulle barriere alte, che ha saputo tener viva l’attenzione del pubblico.

RISULTATI (7-8 maggio 2011, Fermo)
Allievi
. 100 (+0.8) e 200: Jean Colmenarez Feliz (Sef Stamura Ancona) 11”24 e 23”11; 400: Andrea Corradini (Atl. Montecassiano) 52”20; 800: Nicola Pasquali (Atl. Avis Macerata) 2’07”32; 1500: Fulvio Tesei (Atl. Maxicar Civitanova) 4’20”33; 3000: Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli) 9’27”49; 2000 siepi: Giuseppe Carbonari (Sef Stamura Ancona) 7’35”34; 110hs (-0.4): Arturo D’Andrea (Cus Urbino) 15”64; 400hs: Marco Alessandrini (Asa Ascoli Piceno) 1’01”69; alto: Manuel Nemo (Atl. Osimo) 2.00; asta: Tonino Giordani (Atl. Montecassiano) 3.40; lungo: Rodolfo Sorcinelli (Sport Atl. Fermo) 6.16 (+1.1); triplo: Alessandro Cenci (Sef Stamura Ancona) 12.70 (0.0); peso e disco: Lorenzo Del Gatto (Tecno Adriatletica Marche) 17.92 e 44.70; martello: Gionata Chiaraberta (Atl. Montecassiano) 25.75; giavellotto: Emanuele Salvucci (Atl. Avis Macerata) 51.62; marcia 5km: Michele Antonelli (Atl. Avis Macerata) 23’17”44; 4x100: Cus Urbino (Arturo D’Andrea, Davide Montanari, Bruno De Luca, Gabriel Adenegha) 46”70; 4x400: Sef Stamura Ancona (Vasile Santaniello, Andrea Savolini, Marco Fagnani, Lorenzo Lucarini) 3’49”06.
Allieve
. 100 (-0.3): Roberta Del Gatto (Sport Atl. Fermo) 12”24; 200 (+0.1): Martina Buscarini (Sef Stamura Ancona) 24”97; 400: Valeria Marcozzi (Tecno Adriatletica Marche) 1’04”28; 800 e 1500: Elisa Copponi (Atl. Maxicar Civitanova) 2’22”30 e 4’49”08; 3000: Elisa Pigliapoco (Sef Stamura Ancona) 11’36”61; 2000 siepi: Arianna Carbonari (Sef Stamura Ancona) 8’03”27; 100hs (-0.1): Maria Lina Antinori (Atl. Avis Macerata) 15”49; 400hs: Ilaria Romagnoli (Sport Atl. Fermo) 1’08”57; alto: Gioia Iacopini (Tecno Adriatletica Marche) 1.56; lungo: Eleonora Luini (Sef Stamura Ancona) 5.30 (+1.6); triplo: Valentina Attorri (Tecno Adriatletica Marche) 11.23 (-0.9); peso: Ilaria Del Moro (Tecno Adriatletica Marche) 8.64; disco: Camilla Cerioni (Sef Stamura Ancona) 23.75; martello: Daniela Fortuna (Sport Atl. Fermo) 35.68; giavellotto: Ilaria Del Moro (Tecno Adriatletica Marche) 28.84; marcia 5km: Veronica Botticelli (Tecno Adriatletica Marche) 26’47”03; 4x100: Sef Stamura Ancona (Camilla Musciano, Martina Piergallini, Giorgia Giaccaglia, Martina Buscarini) 50”40; 4x400: Sef Stamura Ancona (Camilla Musciano, Giorgia Vaccarini, Sara Calosci, Agnese Corsalini) 4’51”38.
Cadetti
. 80 (0.0): Francesco Botti (Asa Ascoli Piceno) 9”48; 300: Giovanni Cataldi (Sport Atl. Fermo) 38”51; 1000 e 2000: Elia Ciccalè (Atl. Maxicar Civitanova) 2’45”02 e 6’02”75; 100hs (+0.1): Andrea Pacitto (Collection Atl. Sambenedettese) 14”35; 300hs: Leonardo Quarticelli (Sef Stamura Ancona) 41”31; alto: Livio Santarelli (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 1.64; asta: Luigi Beccacece (Atl. Avis Macerata) 2.90; lungo: Nicolò Ziosi (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 5.80 (0.0); triplo: Amen Ruhul (Atl. Fabriano) 10.74 (0.0); peso: Carlo Catini (Sport Atl. Fermo) 14.53; disco: Deo Di Matteo (Collection Atl. Sambenedettese) 34.39; martello: Federico Petrelli (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 55.17; giavellotto: Luca Soriani (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 39.50; marcia 4km: Andrea Astelli (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 24’10”69; 4x100: Sport Atl. Fermo (Alessandro Tronelli, Matteo Bronzi, Giovanni Cataldi, Simone Pedoto) 48”53.
Cadette
. 80 (+0.4): Giorgia Micheli (Cus Urbino) 10”54; 300: Eleonora Vandi (Atl. Avis Fano-Pesaro) 40”58; 1000 e 2000: Mamadou Binta Diallo (Atl. Avis Macerata) 3’09”08 e 6’58”33; 80hs (+1.7): Genny Caporalini (Atl. Recanati) 13”01; 300hs: Elena Giuliodori (Atl. Chiaravalle) 50”79; alto: Giulia Andreozzi (Sacen Corridonia) 1.53; asta: Sofia Piergallini (Sport Atl. Fermo) 2.80; lungo: Irene Ferranti (Atl. Avis Macerata) 4.57 (+1.7); triplo: Elettra Ruggiero (Atl. Chiaravalle) 10.21 (-0.8); peso e giavellotto: Giulia Miraglia (Atl. Recanati) 9.02 e 35.10; disco: Silvia Franco (Collection Atl. Sambenedettese) 18.58; martello: Veronica Liberati (Asa Ascoli Piceno) 30.72; marcia 3km: Stefania Luna (Sef Stamura Ancona) 17’33”14; 4x100: Sport Atl. Fermo (Rachele Toppi, Gina De Paolis, Valeria Spinelli, Costanza Muratori) 52”98.


Nella foto, l'allieva Martina Buscarini; a fondo pagina, il servizio video e l'ampia sintesi, a cura di Mario Giannini




Condividi con
Seguici su: