Indoor, Del Gatto e Bazzoni in luce ad Ancona




 

Entra nel vivo la stagione indoor del Banca Marche Palas di Ancona, con il terzo meeting dell’anno che apre il secondo week-end di gare. Sui 400 metri, 54”27 per Chiara Bazzoni (Esercito): la primatista italiana della staffetta 4x400 precede la forestale Giulia Arcioni, seconda in 54”88. Sul rettilineo dei 60 metri, vince ancora Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo): 7”62 in finale, a due soli centesimi dal suo primato regionale, dopo aver corso il turno eliminatorio in 7”64. Doppietta per la società fermana grazie al secondo posto dell’allieva Roberta Del Gatto (7”81), davanti al 7”90 della sammarinese Martina Pretelli (Olimpus), autrice in batteria del nuovo record nazionale per la Repubblica del Titano con 7”77 (abbassando il suo 7”83 di un anno fa). Quarta l’allieva Martina Buscarini (Sef Stamura Ancona), 7”99. Al maschile, si impone Mario Brigida (Olimpus San Marino) in 6”90, un centesimo di vantaggio su Christopher Gandola (Libertas Orvieto), 6”91, con il terzo posto dell’aviere marchigiano Giorgio Berdini, 7”03. Sui 400 il miglior tempo è per Mario Di Giambattista (E-Servizi Atl. Futura Roma) con 49”45, su Emanuele Magi (Bruni Atl. Vomano), 49”47.

Nei concorsi, l’acuto di giornata viene dal pesista Lorenzo Del Gatto, che diventa il terzo italiano di sempre tra gli under 18, nelle liste indoor con l’attrezzo da 5 kg. Il vicecampione tricolore (argento di categoria all’aperto) migliora a ripetizione il primato personale: inizia subito con 17.57, poi 17.95 al quarto turno e infine 17.97 nel sesto e ultimo lancio. L’allievo di Montegiorgio, che vanta anche un 18.34 outdoor, firma così il debutto stagionale con il nuovo settore maschile della Tecno Adriatletica Marche: un sodalizio che, oltre alla Sangiorgese Tecnolift e alla Collection Sambenedettese, vede il coinvolgimento dell’Atletica Osimo. Vittoria nel peso femminile della neo-promessa Sara Pizi: 12.12 per la portacolori della Tam, che nella passata stagione si è laureata campionessa italiana juniores del martello. Secondo posto con 10.90 all’allieva Ange Leticia Konate (Sacen Corridonia), bronzo tricolore under 18. Il lungo maschile va a Dario Caserta (Acsi Campidoglio Palatino), 6.72, il peso juniores a Simone Pastrani (Sport Atl. Fermo), 13.96, quello assoluto a Marco Carlini (Atl. Avis Macerata), 15.08, con il triplo femminile che vede il successo di Valentina Morigi (Self Atl. Montanari & Gruzza), 11.98. Per chiudere il ricco programma del sabato al Palas marchigiano, il mezzofondo prolungato con doppia vittoria per gli atleti dell’Asa Ascoli: sui 3000 maschili, Stefano Massimi corre in 8’24”36, nuovo primato regionale juniores (precedente: 8'47"51 Davide Nandi, Ancona 23/1/1988), tra le donne si impone Simona Ruggieri in 10’33”95.

Entra nel vivo la stagione indoor del Banca Marche Palas di Ancona, con il terzo meeting dell’anno che apre il secondo

week-end di gare. Sui 400 metri, 54”27 per Chiara Bazzoni (Esercito): la primatista italiana della staffetta 4x400 precede la

forestale Giulia Arcioni, seconda in 54”88. Sul rettilineo dei 60 metri, vince ancora Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo): 7”62

in finale, a due soli centesimi dal suo primato regionale, dopo aver corso il turno eliminatorio in 7”64. Doppietta per la società

fermana grazie al secondo posto dell’allieva Roberta Del Gatto (7”81), davanti al 7”90 della sammarinese Martina Pretelli

(Olimpus), autrice in batteria del nuovo record nazionale per la Repubblica del Titano con 7”77 (abbassando il suo 7”83 di un

anno fa). Quarta l’allieva Martina Buscarini (Sef Stamura Ancona), 7”99. Al maschile, si impone Mario Brigida (Olimpus San

Marino) in 6”90, un centesimo di vantaggio su Christopher Gandola (Libertas Orvieto), 6”91, con il terzo posto dell’aviere

marchigiano Giorgio Berdini, 7”03. Sui 400 il miglior tempo è per Mario Di Giambattista (E-Servizi Atl. Futura Roma) con

49”45, su Emanuele Magi (Bruni Atl. Vomano), 49”47.
Nei concorsi, l’acuto di giornata viene dal pesista Lorenzo Del Gatto, che diventa il terzo italiano di sempre tra gli under 18,

nelle liste indoor con l’attrezzo da 5 kg. Il vicecampione tricolore (argento di categoria all’aperto) migliora a ripetizione il

primato personale: inizia subito con 17.57, poi 17.95 al quarto turno e infine 17.97 nel sesto e ultimo lancio. L’allievo di

Montegiorgio, che vanta anche un 18.34 outdoor, firma così il debutto stagionale con il nuovo settore maschile della Tecno

Adriatletica Marche: un sodalizio che, oltre alla Sangiorgese Tecnolift e alla Collection Sambenedettese, vede il

coinvolgimento dell’Atletica Osimo. Vittoria nel peso femminile della neo-promessa Sara Pizi: 12.12 per la portacolori della

Tam, che nella passata stagione si è laureata campionessa italiana juniores del martello. Secondo posto con 10.90 all’allieva

Ange Leticia Konate (Sacen Corridonia), bronzo tricolore under 18. Il lungo maschile va a Dario Caserta (Acsi Campidoglio

Palatino), 6.72, il peso juniores a Simone Pastrani (Sport Atl. Fermo), 13.96, con il triplo femminile che vede il successo di

Valentina Morigi (Self Atl. Montanari & Gruzza), 11.98. Per chiudere il ricco programma del sabato al Palas marchigiano, il

mezzofondo prolungato con doppia vittoria per gli atleti dell’Asa Ascoli: sui 3000 maschili, Stefano Massimi corre in 8’24”36,

tra le donne si impone Simona Ruggieri in 10’33”95.

Nell'immagine in alto, il pesista Lorenzo Del Gatto (foto di Maurizio Iesari); in basso, un momento dei 400 femminili con Chiara Bazzoni e Giulia Arcioni; più sotto, Martina Pretelli e Francesca Ramini nella finale dei 60 metri (foto di Luca Leopardi); a fondo pagina, il servizio video e la sintesi a cura di Mario Giannini





Condividi con
Seguici su: