Indoor: brillano i giovani delle Marche

01 Febbraio 2020

Ad Ancona, sui 200 metri, Angelini sfiora il personale e Moscardi si migliora. Nell’alto vince Pasquinelli, crescono nel mezzofondo Dieng e Frolli


 

Tanti risultati interessanti per gli atleti marchigiani, al Palaindoor di Ancona, nel meeting che apre l’ultimo weekend prima delle rassegne tricolori. Sui 200 metri il pesarese Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata) sfiora nuovamente il record personale in 21”90, a soli nove centesimi dal proprio limite, mentre il non ancora ventenne Alessandro Moscardi (Sef Stamura Ancona) si migliora di quasi tre decimi con 22”00, ma si segnala anche il progresso dell’allievo Luca Patrizi (Collection Atl. Sambenedettese) con 22”95. Nel salto in alto il 19enne Michele Pasquinelli (Sef Stamura Ancona) dopo due stagioni torna a superare quota 2.00 e vince la gara.

Applausi negli 800 metri per il ventenne Ndiaga Dieng (Atl. Avis Macerata), che scende a 1’53”71 togliendo quasi tre secondi al suo record, e per il 21enne Nicola Calcabrini (Grottini Team Recanati), sceso a 1’54”83 con un secondo e mezzo di miglioramento. Nella gara femminile la 15enne osimana Serena Frolli (Team Atl. Marche), campionessa italiana under 16 dei 1200 siepi, dà una netta sforbiciata di quasi due secondi al personale in 2’18”88, con Samira Amadel (Atl. Avis Macerata) poco distante dal suo primato con 2’21”67.


Fioccano i record personali anche nei 60 ostacoli: tra gli juniores l’osimano Simone Romagnoli (Tam) chiude in 8”38, sei centesimi meglio del recente 8”44, e l’allievo Lorenzo Agostini (Asa Ascoli Piceno) si porta a 8”64 e 8”61 nelle due gare della giornata. Tra le donne si migliora ancora la 16enne Eva Joao Polo (Collection Atl. Sambenedettese) con 9”04. Sui 400 metri la prima delle marchigiane è Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo) 56”67. Nel lungo Eleonora Fazi (Sport Atl. Fermo) eguaglia il personale indoor con 5.23, davanti a Martina Ruggeri (Atl. Fabriano, 5.10) e Beatrice Polenta (Sef Stamura Ancona, 5.06).

Il risultato di spicco arriva dai 60 ostacoli per merito di Angelika Wegierska: 8”17 nella batteria e poi 8”16 in finale. La 25enne dell’Atletica Firenze Marathon demolisce il record personale di oltre due decimi, rispetto al crono di 8”39 dell’anno scorso. Per cinque stagioni l’ostacolista terza classificata agli Assoluti di Bressanone nei 100hs è stata tesserata come atleta italiana, invece il tempo di oggi non può essere inserito nella top ten italiana di sempre, perché nel 2020 ha optato per la Polonia, sua nazione d’origine. Firma il proprio limite anche Giulia Latini (Carabinieri), abbassato di un centesimo con 8”31 nel turno eliminatorio. La junior Chiara Gherardi (Fiamme Gialle) conquista i 200 metri in 24”55, al maschile Daniele Corsa (Fiamme Oro) arriva a un soffio dal personale con 21”56. Nel triplo Samuele Cerro (Enterprise Sport & Service), campione tricolore all’aperto, apre la stagione con il personale indoor di 16.25. Domani un’altra giornata di gare, con il meeting giovanile dalle ore 9.00 e quello assoluto dalle 15.00, tutta da vivere in diretta video streaming su www.atletica.tv.

File allegati:
- Risultati


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate