Lanci protagonisti a San Benedetto del Tronto




 

Un meeting tutto dedicato ai lanci, quello di giovedì 5 maggio, con risultati di primo piano al campo di San Benedetto del Tronto. A cominciare dal nuovo record regionale under 18 per il pesista Lorenzo Del Gatto: nel quinto turno, la sua sfera da 5 kg atterra alla distanza di 18.50, una prodezza che migliora di quattro centimetri il precedente limite, stabilito da Paolo Capponi quasi diciotto anni fa. E proprio sulla pedana sambenedettese è avvenuto il passaggio di consegne tra i due lanciatori: il più esperto ascolano, che ha preso parte alla gara assoluta, e il ragazzo di Montegiorgio, portacolori della Tecno Adriatletica Marche e allenato da Alfio Petrelli, che in febbraio ha conquistato l’oro tricolore della categoria allievi, al Banca Marche Palas di Ancona. Nato l’8 luglio 1994 a Fermo, dove attualmente frequenta la scuola superiore (l’Ipsia), Del Gatto si era già laureato campione italiano cadetti nel 2009, confermandosi con l’argento under 18 all’aperto della passata stagione, quando realizzò 18.34 (finora era quello il suo primato personale). Adesso il giovane marchigiano entra nella top ten nazionale di sempre tra gli allievi, al decimo posto. Ma non è stato l’unico acuto della riunione organizzata a San Benedetto dalla Collection Atletica, in un impianto curato nei dettagli, come la rasatura dell’erba in corrispondenza dei settori di lancio. La gara del disco ha vissuto il bel ritorno dell’ascolano Nazzareno Di Marco, 26enne poliziotto che con 59.30 ha sfiorato il personal best, mancandolo di soli quattro centimetri. Da segnalare anche il 52.71 per Joel Enrico Giorgi (Asa Ascoli) nel giavellotto juniores. Al femminile, il miglior risultato assoluto arriva dal martello, con la toscana Elisa Palmieri (Esercito) capace di un lancio a 63.18, mentre nella categoria under 23 si impone Sara Pizi (Tecno Adriatletica Marche), 54.46 davanti alla compagna di squadra Aurora Narcisi, seconda con 48.95. Successo nel peso per l’umbra Elena Carini (Esercito), 15.18.

RISULTATI (5 maggio 2011, San Benedetto del Tronto)
Uomini. Peso assoluto (7,260 kg): Paolo Capponi (Fiamme Oro) 16.27; peso allievi (5 kg): Lorenzo Del Gatto (Tecno Adriatletica Marche) 18.50 (serie: 17.65, 17.92, 16.98, 17.58, 18.50, 17.64; primato regionale allievi; precedente: 18.46, Paolo Capponi, 16/10/1993 Senigallia); disco assoluto (2 kg): Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) 59.30; 2. Alessandro Botti (Atl. Cento Torri Pavia) 52.46; disco juniores (1,750 kg): Stefano Bastarelli (Sport Atl. Fermo) 32.91; disco allievi (1,5 kg): Ilario Santucci (Asa) 44.39; martello juniores (6 kg): Astjel Hazisllari (Asa Ascoli Piceno) 45.33; martello allievi (5 kg): Nicola Massi (Atl. Gran Sasso Teramo) 58.12; martello cadetti (4 kg): Federico Petrelli (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 47.69; giavellotto assoluto: Luigi Belleggia (Sport Atl. Fermo) 47.20; giavellotto juniores: Joel Enrico Giorgi (Asa) 52.71.
Donne. Peso: Elena Carini (Esercito) 15.18; 2. Aurora Narcisi (Tam) 12.69; disco juniores: Michela Colli (Tam) 35.12; disco allieve: Laura Silenzi (Sport Atl. Fermo) 22.20; martello assoluto: Elisa Palmieri (Esercito) 63.18; 2. Silvia Koller (Esercito) 52.55; martello promesse: Sara Pizi (Tam) 54.46; 2. Aurora Narcisi (Tam) 48.95; martello allieve: Daniela Fortuna (Sport Atl. Fermo) 35.36; giavellotto assoluto: Jennifer Massaccisi (Tam) 28.82; giavellotto juniores: Roberta Albertoni (Gs Valsugana Trentino) 23.61; giavellotto allieve: Ilaria Del Moro (Tam) 29.94.

Un meeting tutto dedicato ai lanci, quello di giovedì 5 maggio, con risultati di primo piano al campo di San Benedetto del Tronto. A cominciare dal nuovo record regionale under 18 per il pesista Lorenzo Del Gatto: nel quinto turno, la sua sfera da 5 kg atterra alla distanza di 18.50, una prodezza che migliora di quattro centimetri il precedente limite, stabilito da Paolo Capponi quasi diciotto anni fa. E proprio sulla pedana sambenedettese è avvenuto il passaggio di consegne tra i due lanciatori: il più esperto ascolano, che ha preso parte alla gara assoluta, e il ragazzo di Montegiorgio, portacolori della Tecno Adriatletica Marche e allenato da Alfio Petrelli, che in febbraio ha conquistato l’oro tricolore della categoria allievi, al Banca Marche Palas di Ancona. Nato l’8 luglio 1994 a Fermo, dove attualmente frequenta la scuola superiore (l’Ipsia), Del Gatto si era già laureato campione italiano cadetti nel 2009, confermandosi con l’argento under 18 all’aperto della passata stagione, quando realizzò 18.34 (finora era quello il suo primato personale). Adesso il giovane marchigiano entra nella top ten nazionale di sempre tra gli allievi, al decimo posto. Ma non è stato l’unico acuto della riunione organizzata a San Benedetto dalla Collection Atletica, in un impianto curato nei dettagli, come la rasatura dell’erba in corrispondenza dei settori di lancio. La gara del disco ha vissuto il bel ritorno dell’ascolano Nazzareno Di Marco, 26enne poliziotto che con 59.14 ha sfiorato il personal best, mancandolo di soli venti centimetri. Da segnalare anche il 52.71 per Joel Enrico Giorgi (Asa Ascoli) nel giavellotto juniores. Al femminile, il miglior risultato assoluto arriva dal martello, con la toscana Elisa Palmieri (Esercito) capace di un lancio a 63.18, mentre nella categoria under 23 si impone Sara Pizi (Tecno Adriatletica Marche), 54.46 davanti alla compagna di squadra Aurora Narcisi, seconda con 48.95. Successo nel peso per l’umbra Elena Carini (Esercito), 15.18.


Nelle immagini, il pesista Lorenzo Del Gatto





Condividi con
Seguici su: