Anello del Brigante, dominano Mallozzi e Peluso

05 Ottobre 2022

Domenica 2 ottobre è stata la volta del paese di Roccasecca ad ospitare l’VIII Trail “L’Anello del Brigante". Gara podistica montana di 15 km, inserita in un circuito interregionale denominato “Trail delle Contrade”

 

di Moreno Saddi

La provincia di Frosinone, è ancora ad alti livelli in questo 2022, per quanto riguarda le corse in montagna. Domenica 2 ottobre è stata la volta del paese di Roccasecca ad ospitare l’VIII Trail “L’Anello del Brigante". Gara podistica montana di 15 km, inserita in un circuito interregionale denominato “Trail delle Contrade”, tra le più importanti del centro sud, che ha visto la partecipazione di atleti specialisti di questo tipo di corse, provenienti da diverse regioni limitrofe, e promotrice di sicuro sviluppo sportivo, culturale e territoriale. Gli artefici della manifestazione, sempre di grande qualità organizzativa, sono la Polisportiva Ciociara Antonio Fava con il patrocinio dei Comuni di Roccasecca e Colle San Magno e il supporto dei Vigili Urbani.

LA STORIA DEL PAESE - Roccasecca è Profondamente legata alla sua posizione geografica: il paese è infatti posto all'ingresso di due gole che danno accesso alla Valle di Comino ed è sovrastato dal Monte Asprano che con i suoi 553 metri d'altezza permette di controllare facilmente l'ampia Valle del Liri.

Durante la preistoria si sa con certezza che vi furono diversi stanziamenti nel territorio di Roccasecca; del più importante ci rimangono resti di mura perimetrali.

IL PERCORSO SUGGESTIVO DEL TRAIL - Un tracciato rinnovato, ma sempre molto impegnativo fra le alture che circondano Roccasecca e Colle San Magno con il passaggio iniziale nelle suggestive Gole del Melfa, un tempo teatro delle scorribande dei briganti. Il percorso, misto perfettamente segnalato, con giro unico di 15 km, ha attraversato il corso del fiume Melfa, tra viottoli, sentieri montani e brevi tratti d’asfalto; l’elevazione minima è stata di 205 e massima di 713 metri. Presente l’ambulanza della Misericordia di Roccasecca con defibrillatore, a disposizione degli atleti il “Servizio Scopa”. Inoltre il percorso è stato ben sorvegliato dagli addetti dell’organizzazione, con la gestione del servizio di giuria da parte del Gruppo Giudici Gare del Comitato Provinciale di Frosinone.

LA CRONACA DELLA GARA - Spettacolare gara podistica di montagna: un centinaio gli atleti in gara partiti da Via Roma, nel centro storico di Roccasecca, che si sono dati battaglia lungo le pendici dei monti ciociari su di un percorso altamente tecnico, salita impegnativa e pendenze proibitive.

I dominatori assoluti, sono stati ancora una volta come nella precedente edizione del 2019: Francesco Mallozzi, l’atleta di casa e la campana, Antonietta Peluso.

Francesco Mallozzi della Polisportiva Ciociara Antonio Fava, ha preso le redini della gara subito dopo la risalita dal letto del fiume Melfa, per poi chiudere con il tempo di 1h20:16 (media 5’21”/km). Gli avversari, non riescono a tenere il passo di Mallozzi e a quasi tre minuti si registra il distacco di Guido Del Monaco (Runcard/1h23:07), al terzo posto Tommaso Folcarelli (Atletica Arce/1h24:21), che nel finale recupera un po’ di svantaggio su Folcarelli. Seguono fuori dal podio: Nicola D’Urso (Aequa Trail Running/1h26:06) e al quinto posto come nella precedente edizione, Davide Santoro (Atina Trail Running/1h29:10).

Per le donne: la campana, Antonietta Peluso, atleta di Pietramelara e punta di diamante della Running Vairano, va al successo in 1h50:04 (media 7’20”/km), con un buon margine di ben 15 minuti davanti alla casertana, Donatella Carrozza (G.S.D.Fiamme Argento/2h05:04) e la pescarese, Masciangelo Luisella (Let’s  Run for Solidarity/2h05:32), che per un soffio ha la meglio sulla castellana Daniela Giovannini (Città Castelli Romani/2h05:32), al quinto posto si piazza Lucia Germani (Atletica Arce/2h11:00).

IL GRAN FINALE! - Ricchi premi come al solito a base cesti di prodotti locali e buffet finale per tutti i partecipanti a base di panini con porchetta e birra. A fine manifestazione la Polisportiva Ciociara Antonio Fava - avente come Vicepresidente il glorioso ex atleta azzurro del mezzofondo, Franco Fava – con in testa il Presidente Antonio Ferdinando Di Vito ed il cassiere Donato Isola hanno ringraziato l’amministrazione comunale, gli sponsor e collaboratori che hanno permesso la buona riuscita dell’evento sportivo!



Il podio maschile | Foto Rocco Parisi


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate