Luna brilla a Berlino: è ottava al mondo

27 Agosto 2022

Alla rassegna iridata della 100 chilometri, l’anconetana della Grottini Team Recanati avvicina il record italiano con 7h29’01” e si piazza quarta con il team azzurro nella classifica a squadre

 

Una corsa da protagonista, sempre tra le migliori, sfiorando il record italiano. Con grinta, coraggio e caparbietà. C’è tutto questo nell’esaltante gara di Silvia Luna ai Campionati Mondiali della 100 chilometri. La marchigiana è ottava sulle strade di Bernau bei Berlin, nei dintorni della capitale tedesca, con l’eccellente crono di 7h29’01”. E diventa la seconda azzurra di sempre, a circa un minuto dal primato di Monica Casiraghi (7h28’00” nel 2003) dopo essere rimasta in linea con la tabella di marcia del record fino a pochi chilometri dall’arrivo. Al traguardo è la prima delle italiane, capofila di un team decisamente competitivo: quarte le azzurre nella classifica finale per team, alle spalle di Stati Uniti, Francia e Giappone, oltre che seconde a livello europeo.

Era soltanto la seconda esperienza in questa distanza per l’anconetana della Grottini Team Recanati, classe ’78, che conferma le sue attitudini per l’ultramaratona: demolito il personale, con un progresso di ben ventiquattro minuti. L’atleta allenata da Paolo Bravi, ex capitano azzurro e tecnico nazionale, aveva debuttato nella specialità lo scorso febbraio vincendo la 100 km del Conero in 7h53’02” a Porto Recanati, dove all’esordio era già riuscita ad abbattere il muro delle otto ore. Adesso entra in una nuova dimensione dopo i notevoli risultati già ottenuti nella passata stagione, con l’argento ai campionati italiani di maratona. Alla rassegna iridata non ha potuto invece rendere al massimo la maceratese Denise Tappatà (Sef Stamura Ancona), campionessa tricolore in carica, frenata da problemi addominali ma capace di completare la prova al 44esimo posto in 8’27”16.

File allegati:
- Risultati

La squadra italiana alla rassegna iridata di Bernau bei Berlin


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate