MONDIALI OSAKA: LE MARCHE TIFANO REINA, CLARETTI E LEGNANTE




 

Adesso tocca a loro. Una quattrocentista e una martellista. Una camerte e una fermana. Entrambe campionesse, entrambe di nuovo in azzurro. Oggi tutte e due in Giappone, ad Osaka, per l’appuntamento che vale una stagione intera: i Campionati del Mondo. Daniela Reina e Clarissa Claretti sono volate nel Paese del Sol Levante, insieme al resto della spedizione azzurra guidata dal DT Nicola Silvaggi. Un’altra maglia del colore più importante che va ad aggiungersi alla ricca collezione che ormai possiedono entrambe, pronte e agguerrite per il debutto nell’arena dell’imponente Nagai Stadium.

 

Domani (domenica 26 agosto) alle ore 10.50 (in Italia saranno le 3.50 del mattino) sarà la volta della primatista italiana dei 400 m che, come sempre, scenderà in pista con le migliori intenzioni: “La mia condizione – dice la Reina – è in crescita rispetto a quanto si è visto ai Campionati Italiani di Padova, dove ho vinto il mio quinto tricolore assoluto consecutivo. L’obiettivo è la semifinale accompagnata naturalmente da un buon riscontro cronometrico. Quest’anno ho puntato tutto sui Mondiali, ragion per cui la partenza di stagione è stata abbastanza tranquilla. Spero di riuscire ad avvicinare i tempi dello scorso anno anche perché con una pista così veloce ed estremamente reattiva ho di che essere fiduciosa. Credo che correndo sotto i 52 secondi si possa arrivare alle semifinali, mentre per la finale bisognerà abbattere la barriera dei 51 secondi. E’ vero qui il caldo si fa sentire, ma non penso che condizionerà più di tanto la mia condotta di gara.” Intanto, l’atleta camerte delle Fiamme Azzurre ha già fatto un incontro davvero speciale, trovandosi faccia a faccia con colei che da sempre considera il suo idolo, la messicana Anna Guevara, ovvero un autentico fenomeno del giro di pista. “Sono stati solo pochi istanti – racconta Daniela – uno sguardo, un sorriso e due parole che, però, mi hanno davvero emozionata e spero che mi portino fortuna!”    

 

Martedì 28 (ore 10.00 in Giappone - ore 3.00 in Italia) la gabbia del lancio del martello sarà tutta per Clarissa Claretti che racconta così questa trasferta nell’estremo Oriente: “Il viaggio in aereo è stato molto lungo, ma è passato. Tutti ci abbiamo messo un po’ per smaltire il jet lag, ma a parte qualche ora di insonnia le prime notti, poi non è stato difficile abituarsi. Le nostre giornate qui prevedono un allenamento mattutino per riuscire ad adattarci meglio all’orario di qualificazione. Dalle 9 alle 12 l’aria è pesantissima, indipendentemente dal caldo e dalla pioggia caduta qualche giorno fa che non ha fatto altro che rendere ancora più soffocante l’umidità. Al campo di allenamento ho già avuto modo di incontrare quelle che saranno le mie avversarie. Bene o male sono volti che già conosco e contro cui so che non sarà affatto facile anche perché per superare il turno serviranno almeno 71 metri. E sì, siamo ad un Mondiale, non si scherza mica, ma io darò il massimo come sempre e anche se trovo ancora qualche piccola difficoltà a livello tecnico, per martedì confido di aver sistemato tutto.”

 

Ma le Marche dell’atletica leggera e, in particolare la città di Ascoli Piceno dove lei è ormai praticamente di casa, faranno sicuramente il tifo anche per la Campionessa Europea Indoor in carica del getto del peso, Assunta Legnante che, a quanto pare, sembra aver tenuto in serbo le sue carte migliori proprio per la rassegna iridata. Assunta scenderà in pedana domani (domenica 26 agosto) quando in Italia saranno le 3 della mattina.

 

Per fare il tifo e seguire l’avventura mondiale delle nostre atlete basterà accendere la tv. RAI Sport, infatti, coprirà interamente l’evento con una lunga serie di dirette dal Giappone in onda su RAI 2 e su Rai Sat in 16:9. Questi gli orari delle trasmissioni tv: domenica 26 agosto: 0.55-6.30 (Legnante-Reina); 11.30-12.55; 13.30-15.30 – martedì 28 agosto: 2.40-5.30 (Claretti); 12.25-12.55; 13.30-15.45.



Condividi con
Seguici su: