PALAINDOOR | FESTA DELL'ATLETICA MARCHE




 

11 titoli italiani, 23 maglie azzurre, record e una pioggia di medaglie da tutte le categorie. Altri 365 giorni sono appena trascorsi e l’atletica delle Marche fa festa in quella che dell’atletica è la “casa”: il Palaindoor di Ancona. E’ vero, il 2008 è iniziato da un mese, con l’attività indoor in pieno corso, ma valeva la pena aspettare fino al 2 febbraio per assistere dopo la festa, allo spettacolo dell’Incontro Internazionale Assoluto Italia-Finlandia con tre marchigiani in pista: la primatista italiana dei 400 m Daniela Reina con il fratello Filippo (Atl. Avis Macerata) e la portorecanatese dello Sport Atletica Fermo Donata Piangerelli.

Con i tre azzurri in mezzo alla rappresentativa delle Marche dei Cadetti che a ottobre avevano preso parte ai Campionati Italiani di Ravenna, arrivati di corsa sul palco per cantare a squarciagola l’inno che li accompagna in ogni trasferta e che – curiosità – ha scritto proprio un cadetto di qualche anno fa, Leonardo Ottaviani (Atl. Avis Macerata), neo vice campione italiano di Pentathlon Allievi Indoor.

Prima di loro, c’è stato il giusto spazio per tutti con premiazioni dedicate alle società, ai giudici, ai tecnici e, ovviamente in prima linea, a tutti i giovani protagonisti di lanci, mezzofondo, ostacoli, marcia, prove multiple, salti e velocità. A tutti loro è andato come premio una stella azzurra e una maglia con delle scarpe fiammeggianti, tutte con il motto "Accendiamo sane passioni", slogan di BANCA MARCHE, main sponsor dell'evento e di tutta la stagione 2008 del Palaindoor. E alla cerimonia di premiazione non è voluto mancare nemmeno il Presidente di BANCA MARCHE, Lauro Costa che ha consegnato le originalissime targhe e le stelle ai Campioni dell'Atletica delle Marche.

Una passerella per tutti i campioni con anche la categoria master ben rappresentata con i suoi irriducibili e titolatissimi atleti, ormai costantemente ai vertici anche delle rassegne continentali e iridate, senza contare i numerosi campioni italiani in tutte le specialità. Sono stati proprio loro ad aprire la lunga serie di premiazioni con un sguardo già rivolto al grande appuntamento del 2009, i Campionati Europei Master Indoor che si svolgeranno proprio ad Ancona tra un anno.

Insomma, anche il 2007 è stata l'ennesima stagione per le Marche dell'Atletica Leggera. Mesi in cui accanto all'impegno sui campi di gara, non è mai mancato nemmeno quello per l'organizzazione di indimenticabili giornate di sport. "Forse è proprio questa doppia anima - commenta il Presidente della FIDAL Marche, Luigi Serresi - il segreto più vincente della nostra realtà. Abbiamo la fortuna di avere dei club che non si tirano mai indietro di fronte alle grandi sfide, ma che, con passione e rimboccandosi le maniche, le vivono quotidianamente. Che siano i preparativi per un'importante manifestazione o un allenamento per una gara che conta, sappiamo bene che il nostro mondo è sempre disposto a mettersi in gioco con una forza e una determinazione sorprendenti. E, come spesso accade, lo fa investendo generosamente il proprio tempo e le proprie migliori energie, anche a costo di sacrifici che qualcuno potrebbe considerare inspiegabili per il fatto di non avere, per chi li compie, alcun tornaconto al di là della semplice soddisfazione personale. E a tutte queste persone sento di dover dire grazie, perchè senza il loro lavoro nella nostra Regione, non potrebbero mai esserci campioni, medaglie e grandi eventi."

Ma la fortuna delle Marche, come aggiunge il Fiduciario Tecnico Regionale, Franco Lorenzetti è anche un’altra: “I tecnici. Un patrimonio che nella nostra Regione costituisce una risorsa fondamentale per tutta la nostra attività. Il profilo, la competenza e la professionalità sviluppate dal nostri allenatori in tutti questi anni non soltanto hanno permesso al nostro sport di crescere, ma anche di affermarsi costantemente a livello nazionale con atleti che, accanto ai titoli italiani di categoria, possono vantare anche diverse presenze in Nazionale. Ma l’aspetto che più ci fa ben sperare per il futuro e per un naturale ricambio di nuove energie è la crescente presenza di giovani allenatori che si sono avvicinati a questo mondo con la curiosità che serve per maturare e la voglia di impegnarsi a fondo per raggiungere i propri obbiettivi.”

Obbiettivi che, se da un lato puntano ad una costante promozione dell’Atletica Leggera a livello territoriale, dall’altro - sottolinea il Consigliere Nazionale della FIDAL Giuseppe Scorzoso - “mirano a mantenere quella positiva considerazione che nel tempo le Marche hanno saputo conquistarsi agli occhi del resto d’Italia stabilendo buoni rapporti con le altre Regioni nell’ottica di una reciproca collaborazione nel nome dell’atletica. Un gioco di squadra che speriamo sia la chiave di volta anche del grande appuntamento che ci attende a marzo del 2009, ovvero i Campionati Europei Master Indoor, evento per cui sono ad attese ad Ancona oltre 5000 presenze tra atleti, accompagnatori e addetti ai lavori.”

“Quella degli Euroindoor Master del 2009 ad Ancona – conclude il Fiduciario Regionale del GGG Marche, Giovanni Ferrarisarà una bella sfida anche per il Gruppo Giudici della nostra Regione che dovrà misurarsi con una manifestazione veramente dai grandi numeri. La speranza è che, anche in vista di questo prestigioso appuntamento, il nostro Gruppo possa arricchirsi di nuovi membri.”

Nella foto: la rappresentativa Cadetti/e delle MARCHE che ha preso parte ai Campionati Italiani 2007 di Ravenna con i tre azzurri marchigiani di Italia-Finlandia, DANIELA REINA, FILIPPO REINA, DONATA PIANGERELLI e il Presidente Regionale della FIDAL Marche, Luigi Serresi e il Consigliere Nazionale della FIDAL Giuseppe Scorzoso.



Condividi con
Seguici su: