La 100km delle Alpi per il tricolore

07 Ottobre 2022

In un circuito da 10km da ripetere più volte nel Parco del Valentino si assegneranno i titoli tricolori. Tra i favoriti della vigllia Giacopuzzi con Velatta (uomini) e Moroni (donne).

 
L'appuntamento con la 100 km delle Alpi si rinnova sabato 8 ottobre 2022 al Parco del Valentino di Torino. La manifestazione, organizzata da Club Super Marathon Italia e dall’ASD Orta 10 in 10, quest’anno sarà valida come Campionato Italiano di 100 km su strada, titolo tricolore che l'anno scorso fu assegnato a Imola, sul circuito dell'autodromo Enzo e Dino Ferrari.
Al via della 100 km delle Alpi sono attesi oltre 200 atleti provenienti da ogni parte d'Italia. I primi arriveranno nel tardo pomeriggio, dalle ore 17 in avanti, mentre per vedere gli ultimi bisognerà attendere le prime ore della notte tra sabato 8 e domenica 9 ottobre. Tra i favoriti, almeno sulla carta, c'è sicuramente il veronese Massimo Giacopuzzi (Us Dolomitica), 6h59:48 di record personale sui 100 km, reduce dai Mondiali di 100 km in Germania dello scorso agosto con la maglia azzurra della Nazionale. A dargli del filo da torcere il runner biellese Stefano Velatta (Maratoneti Genovesi), 46 anni, vincitore di due edizioni della 100 km delle Alpi: nel 2016 in 7h50:27 da Torino a Saint Vincent e nel 2018 in 7h24:35 da Torino a Foglizzo.

Ma attenzione anche al lecchese Amedeo Bonfanti (Valdalpone De Megni), trionfatore nell'edizione 2010 della 100 km delle Alpi e al pavese Stefano Emma (Atletic Club 96 Alperia), 33 anni, campione italiano in carica della 50 km che lo scorso maggio, su questo stesso percorso, aveva vinto la 50 km del Valentino in 3h19:12.

Nella corsa rosa spicca soprattutto la presenza della riminese Federica Moroni (Gs Gabbi), classe 1972, nona agli ultimi Mondiali di 100 km andati in scena a Bernau bei Berlin in 7h31:45. A seguire si segnalano tra le altre Elisabetta Ferrero (Alpini Trofarello) e Aurelia Rocchi (Talenti Running Team Roma). 

Il tricolore della specialità verrà assegnato sul percorso già testato il 29 maggio scorso in occasione della 50 km del Valentino; si tratta di un circuito di 10 kmda ripetere 10 volte, misurato e omologato in classe A World Atlethics nonché immerso nel verde del parco affacciato sul Po. Un tracciato in linea con le direttive internazionali, che prevedono per questo tipo di format esclusivamente gare con un circuito di 10 km esatti, proprio come questo “made in Turin”.

(da comunicato stampa organizzatori)



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate